QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Carl e José vedono come El Giro cambia di nuovo volto: “Sarà uomo contro uomo” |  giroscopio

Carl e José vedono come El Giro cambia di nuovo volto: “Sarà uomo contro uomo” | giroscopio

Una veloce gara da leccarsi i pollici e le dita, ma purtroppo la lista degli eventuali vincitori si è ridotta ancora una volta. Carl Vanjuerk e José de Cower analizzano la tappa più lunga di questo Giro.

Carl: “Nuovo sprint, nuovo vincitore. È stato un grande sprint, ma penso che il più veloce non abbia vinto”.

Jose: “Jonathan Millan deve ancora lavorare sul suo posizionamento, ma è positivo che Pascal Ackermann abbia vinto. E cosa è stato anche bello: Marco Cavendish Potrebbe competere per vincere”.

Karl: “Quasi, perché era in una posizione perfetta, poteva scendere dal volante, ma stava zitto. Sarebbe molto difficile per lui vincere di nuovo, perché qui non ci sono velocisti più veloci”.

Jose: “Se Jacobsen, Phillipsen e Van Aert si uniscono a noi, sarà molto difficile prenotare questa particolare vittoria del Tour”.

Penso che Jonathan Millan possa correre i 300 metri. enorme!

José de Coer

Carl: “Ackermann è un buon corridore, non un buono a nulla.”

Jose: “Guida bene in salita, la segue e sopravvive. Chissà, qualcos’altro cadrà fuori dall’armadio”.

Karl: “Quanto lontano è arrivato il Milan! Difficile che possa ancora giocare”.

Jose: “Si potrebbe pensare che la sua attrezzatura fosse troppo piccola per uno sprint, ma arriva e niente può fermarlo. Penso che possa fare uno sprint di 350 metri. Fenomenale.”

“Tutta un’altra storia in Ineos”


Carl: “Oggi è di nuovo un’ascia con Tao Geoghegan Hart come vittima principale.”

Jose: “È stata una caduta relativamente stupida. Peccato. Questo rende la storia completamente diversa alla Ineos.”

Carl: “Anche Pavel Sivakov ha perso 14 minuti dopo quella caduta. Hanno perso due pedoni”.

José: “Sta diventando sempre più antiumano. In Ineos non puoi più spingere nessuno in avanti o finire con Laurens De Plus e Thymen Arensman. E non era questa l’intenzione”.

Carl: “C’era anche Primoz Roglic. Devi essere anche fortunato. Un’altra cosa buona: Quinn Bowman ha consegnato la sua bici e poi si è preso cura di Hart. Ha chiesto se poteva aiutare.”

Jose: “Ha fatto quello che fa e si vede sempre di più qualcosa del genere nel ciclismo. C’era un diverso tipo di coinvolgimento”.

Domani è un altro viaggio per Ben Healy.


Carl: “Lorenz Rex fiore. Era l’ultimo sopravvissuto. È un tipo duro.”

Jose: “È un orso. Vedremo delle belle cose da lui.”

Carl: “Domani sembra un altro viaggio di Ben Healy.”

Jose: “In realtà sì. Un gruppo forte può stare davanti perché i velocisti pensano che sarà troppo pesante. Lo noteremo”.

Carl: “Anche Elan Van Wilder non dovrebbe trattenersi quando si sente bene.”

Jose: “È difficile tenere il passo e poi devi stare con i piloti giusti. E venerdì c’è Crans-Montana. Questo è sicuramente nella testa di molti piloti”.

Carl: “Dovresti semplicemente seguire Hailey se puoi.”

Jose: “Questo è davvero un problema.”

Giovedì tappa.

READ  Quick-Step-Alpha Vinyl è alla ricerca di un nuovo corridore e booster per Evenepoel