QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sakor e Kevin Borleigh avanzano direttamente alle semifinali dei 400 metri: “La sensazione è giusta” | le Olimpiadi

le OlimpiadiRaddoppia il successo degli uomini belgi nei 400m. Vincono Kevin Burley e Jonathan Sakura le Olimpiadi Per qualificarsi direttamente dalle semifinali di qualificazione. Quindi due su due per i belgi.





A differenza di ieri, “solo” due belgi nella sessione mattutina dei campionati di atletica leggera ai Giochi di Tokyo. Con Jonathan Sakor e Kevin Burley, due nazionali hanno gareggiato nella serie dei 400 metri. Sakur è stato il primo a iniziare, e il 33enne Burley è stato il prossimo nella seconda serie.

Sakur era nella sua catena con l’ex campione olimpico Kirani James. L’uomo di Grenada è arrivato secondo, mentre Isaac Makula del Botswana ha vinto la serie con il tempo di 44.86. E che dire di Sakura? Dopo un forte centinaio di metri, è arrivato terzo a 45.41.

Al suo primo turno dei Giochi, il nuovo arrivato è andato direttamente alle semifinali nei 400 m. Può un veterano fare lo stesso? Burley – alla sua quarta Olimpiade – ha messo in scena perfettamente la sua serie, arrivando addirittura secondo a 45,36. missione compiuta.


Citazione

Non è stato facile, ma l’obiettivo è stato raggiunto. Il caldo vale per tutti.

Jonathan Sakura

Video: Kevin Burleigh: “Non riuscivo a dormire fino alle 2 del mattino e dovevo alzarmi di nuovo alle 7 del mattino”

Tuttavia, è stata una notte breve per Kevin Burley. “Non ho dormito molto, circa cinque ore”, ha detto. “Il controllo antidoping dopo la staffetta mista è durato troppo a lungo. Non potevo lasciare la stanza fino a mezzanotte. Poi sono dovuto tornare, mangiare qualcosa e lasciare che mi prendessi cura di me stesso”.

Nonostante un breve sonno quella notte, Burley si precipitò al secondo posto nella sua serie. “Ho avuto una sensazione molto buona, tutto era sotto controllo”. Il termometro segnava almeno 39 gradi allo Stadio Olimpico. “Ma non mi dà fastidio, mi piace. Preferisco riscaldarmi in quel modo invece che a 20 gradi. È solo che la pista è davvero calda”, dice Burley.

Dopo la gara, tieni brevemente la coscia destra. “Tira un po’. Vedrò come va con il dottore e il fisioterapista”, ha detto Burley, che spera di partire in semifinale lunedì, anche se non rischierebbe di vedere i 4×400 metri. “Sono molto soddisfatto, la forma c’è. Ma la cosa più importante è il 4×400, non rischierò nulla”.

Guarda tutta l’azione del 9° giorno di giochi nel nostro live blog!


Kevin Burleigh. © BELGA

belga

© BELGA

Kevin Burley (a destra).

Kevin Burley (a destra). © AFP

READ  Spettacolo odioso dei fan ungheresi: suoni di scimmie, bombe e boccali di birra, gli inglesi reagiscono bevendo ostentato | gli sport