QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Che personaggio a Natale: Remco Evenepoel completa una corsa di allenamento di oltre 100 km sotto la pioggia battente

Evenpoel è stato notato da alcuni appassionati di ciclismo durante il suo viaggio di allenamento. © Bagot Sport / Strava

Cattivo tempo natalizio: potresti voler restare a casa per meno. Come ciclista, andare sui rulli può essere molto attraente, ma a Remco Evenepoel non potrebbe importare di meno. Il campione del mondo è partito domenica mattina con un tempo pessimo per un allenamento di tre ore e più di 100 chilometri. “Vedrei questo come una buona preparazione per il tempo del Giro”, ha scritto il 22enne Evenenpoel su Strava.

Sam Varik

Evenbühl lasciò la sua casa a Schepdal e passò, tra gli altri, da Nynof e Gerardsbergen. Ha ignorato il famoso muro, forse saggiamente date le condizioni meteorologiche. Alla fine il campione del mondo ha chiuso a 102 chilometri. In effetti, una preparazione niente male per il Giro d’Italia, dove Evenepoel sarà attivo dal 6 al 28 maggio: in primavera il gruppo lì, soprattutto in montagna, a volte osa essere vittima del maltempo.

In una sessione live su Instagram non molto tempo fa, Evenpoel ha già indicato di allenarsi meno di prima sui rulli e di uscire anche in caso di pioggia. Durante la stessa sessione, ha anche detto che avrebbe fatto una lunga prova sia a Natale che a Capodanno in modo da poter cenare dopo.

Van Aert si allena per Gavere durante il giorno

L’esempio di Evenepoel non è stato certo seguito dall’altro big belga Wout van Aert. Pratica sulle pulegge il giorno di Natale. Van Aert ovviamente correrà all’estero il giorno di Santo Stefano: poi sarà il campione belga al via del cross di Coppa del Mondo di Javier. Promette di diventare un vero e proprio classico visto il maltempo degli ultimi giorni. Lunedì è prevista pioggia.

READ  Il rifugiato Ron Hergodts vince sul palco e batte la maglia di leader nel tour della Repubblica Ceca | Ciclismo