QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Molto speciale sarà anche la partita del Club Brugge contro la Fiorentina al 23'… non potrebbe essere più simbolica – Notizie di calcio

Molto speciale sarà anche la partita del Club Brugge contro la Fiorentina al 23'… non potrebbe essere più simbolica – Notizie di calcio

Domani, nel giorno della semifinale di ritorno della Conference League, saranno sedici anni dalla morte di François Sterchel. Questo è qualcosa che non è stato dimenticato di Jan Breidel.

E ancora oggi, al 23' – il suo numero di maglia – c'è un applauso per l'attaccante blunero scomparso giovanissimo. Aveva solo 26 anni quando morì in un incidente stradale.

Ancora più simbolico: Sterchel ha festeggiato i suoi gol con la mano all'orecchio. Proprio come l'ex attaccante Luca Toni, che ha segnato i suoi gol soprattutto per… la Fiorentina.

Sterchele ha iniziato la sua carriera professionale con La Louvière nel 2000 e ha continuato a giocare per club come Germinal Beerschot e Club Brugge. Sterchele ha raggiunto il suo apice al Club Brugge, dove era noto per il suo istinto da gol e la sua dedizione in campo.

Sterchele ha ricevuto anche alcune convocazioni ai Red Devils ed è stato considerato un giocatore con un potenziale futuro per la Nazionale.

Tragicamente, la sua promettente carriera si è conclusa improvvisamente quando è morto in un incidente stradale l'8 maggio 2008. La sua morte ha scioccato la comunità calcistica belga e i suoi tifosi, ed è ancora ricordato come un giocatore di talento che è stato preso troppo presto.

READ  Geert Verheyen sceglie tra i Red Devils la squadra titolare per l'Europeo: "Avrei scelto Mangala per i gol di Tielemans"