QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Chein-Fa Tsang (1958-2023), pugnalato in Italia e ha fatto la differenza per molti giovani di Amsterdam.

Chein-Fa Tsang (1958-2023), pugnalato in Italia e ha fatto la differenza per molti giovani di Amsterdam.

Con la famosa insegnante di Amsterdam Sein-Fa Sang (65), i bambini possono esprimere e parlare dei loro problemi. L’ex animatore giovanile “Mister Fa” è morto il mese scorso nella sua amata Italia. Il figlio minore, che soffre di problemi psicologici, è sospettato di aver pugnalato a morte il padre.

La penna di Hannelow

Chain-Fa Tsang aveva un debole per i giovani le cui vite non andavano bene. Come animatore giovanile ad Amsterdam Sud e Ovest, ha cercato di rimettere in sesto i giovani tra i 15 e i 25 anni finiti nel crimine di droga o finiti nei guai negli anni ’80 e ’90.

Ha visitato caffetterie e snack bar per reclutarli per le partite di futsal all’Apollo Hall. Ma: “Come animatore giovanile devi sempre ricordare che non puoi convincere tutti”, ha detto in un’intervista al sito Porem van Mokum, che onora gli Amsterdammer che contribuiscono alla città. Chang è stato elogiato per aver lavorato con i giovani emarginati in aree svantaggiate.

Chang riuscì a convincere l’allora presidente dell’Ajax, Michael van Braak, a venire alla partita. Van Braak ha detto ai finalisti quanto bene hanno fatto. Quel riconoscimento da parte di una persona del genere non è certamente un’impresa da poco.

Chein-Fa Tsang, figlia di padre cinese e madre olandese, è nata l’8 gennaio 1958 a Gelderskade, Amsterdam. La sua infanzia non è stata facile. “Sono successe molte cose quando era giovane”, dice il figlio maggiore Yulian (24). “I suoi genitori divorziarono, lui ebbe un patrigno, finì in collegio e andò in una famiglia adottiva.” È una figura paterna che spesso delude se stesso e poi si rivolge agli altri.

Chang quando era un animatore giovanile.Archivio personale di immagini

All’età di quattro anni, Chang si trasferì da Nieuwmarkt a Venlo, dove suo padre iniziò a lavorare in un ristorante cinese. Ha trascorso gran parte della sua infanzia nel Limburgo; Successivamente visse a Harderwij, dove suo padre si era trasferito. A 18 anni Chang lavorava come cameriere presso il ristorante italiano Da Gabriel. Il suo amore per l’Italia e il cibo italiano sarebbe durato tutta la sua vita.

Lo sport è il suo secondo amore, in particolare il calcio e le arti marziali. Era un fan dell’attore cinese-americano e insegnante di kung fu Bruce Lee.

Studenti difficili con problemi comportamentali

Dopo il liceo, ha continuato la sua formazione sportiva al Chios ad Arnhem. Andò ad Amsterdam per la sua formazione; È stato venduto immediatamente. “Quando ho sentito di nuovo l’odore di quei canali, ho capito subito che volevo essere lì”, ha detto più tardi nel sito di Borem van Mogham.

È diventato un operatore giovanile nel sud. Alice Leek, ex collega di Stichting Welzijn De Pijp: “I giovani lo stimavano molto. Chen-Fa è un educatore. Era lì per loro. A volte hanno solo bisogno di una persona che li aiuti ad andare avanti nella vita.

Vent’anni dopo, Chang lasciò il lavoro giovanile. “È un lavoro serio. Sono giovani duri, non gentili”, dice Leek.

L’istruzione è ispirata. Tsang ha deciso di seguire Bao e ha iniziato a lavorare come insegnante e assistente didattico dal 2002 presso la scuola elementare Elout, poi ribattezzata Zuidil de Lertuin. A scuola gli studenti lo chiamavano “Maestro Fa”. Ha partecipato a gruppi di anziani e nuovi gruppi con figli di rifugiati e stranieri.

Chang (a sinistra) nella sua classe all'Ajax Life Skills & Clinic di De Leertuin, settembre 2022.  Archivio privato di immagini

Chang (a sinistra) nella sua classe all’Ajax Life Skills & Clinic di De Leerduin, settembre 2022.Archivio personale di immagini

“Era forte nel trattare con studenti difficili con problemi comportamentali”, afferma l’ex collega Thomas Schurmann. “Pa aveva un grande cuore sia per gli studenti che per i colleghi. Era molto coinvolto e amava tutti. Spesso ignorava se stesso.

Schurman dice che era un compositore e suonava il djembe molto abilmente. “È qualcuno che può uscire dalla sua zona di comfort. Quando ho lasciato la scuola, lui e un collega hanno cantato una canzone per me. L’ho adorato perché il rap non era proprio la sua cosa.

Abbonamenti stagionali dell’Ajax

Alla Eloutschool, Chang si è unito al gruppo di candidatura “Eloutboys”, che comprendeva colleghi con un interesse comune: l’Ajax. “Guardavamo insieme le partite di calcio in TV, giocavamo a ping pong e ci scambiavamo battute sull’app”, dice Schurman.

Immagine nulla

Chang aveva due abbonamenti all’Ajax. Portava spesso i suoi figli a un torneo, a volte portava con sé anche bambini che attraversavano un periodo difficile.

Serkan Akkoch (29) è uno degli studenti della Elout School. “Il Maestro Fa era famoso. Ci aspettavamo di unirci alla sua classe in 7a o 8a. È un bravo maestro. Era spontaneo, scherzava ed era molto dolce. Non puoi farlo arrabbiare facilmente. Andava alle gite scolastiche e alle gite didattiche e giocava a baseball con noi. Durante le pause ci accompagnava quando volevamo comprare le pizze turche.

Chang osservava quando avevi problemi a casa, dice Akos. “Il Maestro Fa ti ha visto. I miei genitori hanno divorziato. Ero solo e avevo bisogno di qualcuno. L’ha trovato. Mi ha chiesto della mia situazione familiare e mi ha consigliato. Puoi parlargli e andartene.”

Chang spesso lo incoraggiava e risolveva i suoi problemi per lui. “Ho dormito troppo il giorno del test di Chito. Il Maestro Fa mi chiamò a casa alle 11 e mi portò velocemente a scuola sul retro della bicicletta che aveva ancora il seggiolino per poter ancora sostenere l’esame. Era il mio angelo custode e si prendeva cura del mio futuro. Quel momento rimarrà con me per sempre.

Recentemente Akos si è rinfrescato allo Zeilbrug in una giornata calda per il comune di Amsterdam. “All’improvviso ho sentito qualcuno chiamare il mio nome. Era il Maestro Fa. Anche dopo diciotto anni mi riconobbe.

Cuocere centinaia di oliebollen

Chang, sua moglie Marijke e i loro figli Julian e Sacha (21) si sono trasferiti in un complesso residenziale a IJburg nel 2006. Anche qui Chang si dedicò ai giovani della zona. Ha ospitato una partita di calcio ogni venerdì tra il 2007 e il 2009 in un lotto libero.

“Lo ha fatto per un gruppo misto di giovani che non si associavano automaticamente tra loro. In questo modo hanno iniziato a capirsi meglio. Ciò ha contribuito all’integrazione dell’isola”, dice la vicina Peggy Wilding. Il comune è rimasto talmente colpito dall’iniziativa che è stato concesso un sussidio per la biancheria intima. Ha anche ricevuto un premio esotico da Ymere. In qualità di insegnante di sport, Chang ha anche insegnato esercizi agli Amsterdammer più anziani nel Vondelpark. Contributo: Solo quattro euro a lezione.

Immagine nulla

Quando i suoi figli Julian e Sacha iniziarono a giocare a calcio al TOS-Actief di Watergraafsmeer, divenne allenatore delle loro squadre. Yulian: “La cosa più importante è che tutti si divertano durante una partita. Aveva autorità ed emanava calma. Ha formato un gruppo affiatato.

Ma anche Chang voleva vincere. Quando metteva in campo i suoi migliori giocatori, lo spiegava agli altri. “Aveva sempre un occhio su tutti ed era premuroso”, dice Yulian.

Ogni Capodanno, Chang preparava centinaia di ciambelle e serviva fuochi d’artificio cinesi durante i baby shower per la squadra di casa. Ogni lunedì veniva alla famiglia un anziano residente del pasto comune.

Una caccia di due giorni

“Chain-Fa nutriva da sempre sentimenti per le persone che avevano bisogno di qualcosa. Preparava anche pentole piene di salsa alla bolognese e le spediva in contenitori di plastica quando qualcuno non aveva tempo di cucinare. L’abbiamo chiamata una tazza di conforto”, dice Wilting.

Oltre al cibo italiano, a Chang piaceva anche preparare cibo cinese. Aveva un rapporto con la Cina e viaggiò più volte, anche alla ricerca delle sue radici nel Jiangxi, nel sud-est. Nel 2011 i quattro tornarono in Cina.

Durante un viaggio di famiglia in Cina nel 2011.  Archivio personale di immagini

Durante un viaggio in Cina con la famiglia nel 2011.Archivio personale di immagini

Ha trascorso le sue ultime vacanze estive in Italia con il figlio più giovane, Sacha. I due alloggiavano presso un amico di famiglia, un medico 60enne di Harderwij, con una casa per vacanze nel paese di Mondalto di Mondovì.

Alla fine della vacanza si è verificata una tragedia. Chang e il medico furono pugnalati a morte in casa il 16 agosto. Sacha è scappato di casa, nella foresta, ed è stato trovato esausto su una panchina in un villaggio vicino dopo una caccia della polizia di due giorni con cani antidroga. È stato arrestato e imprigionato. È sospettato di aver ucciso suo padre e un amico di famiglia.

Immagine nulla

Yulian: “Non sappiamo cosa sia successo. Anche se prima c’era stata una rissa, no. Mio fratello non è mai stato aggressivo. Il suo rapporto con nostro padre era molto buono. Non potevamo vedere o parlare con Sacha. Il suo avvocato sta monitorando la sua salute mentale.

Julian, uno studente di scienze ambientali a Wageningen, non ha voluto dire troppo a riguardo, dicendo che Sacha era “già in linea con l’aiuto psicologico”.

Chein-Fa Tsang è stato cremato mercoledì. Il giorno prima della cremazione molti ex studenti vennero nella residenza per salutarlo. Lo stesso vale per Serkan Akkos. “Non so se è appropriato, ma ho portato fiori e cioccolatini. Grazie Betty. Un piccolo gesto aiuta molto. Il Maestro Fa rimarrà sempre nel mio cuore.

Informazioni sull’autore: Hanneloes Pen è giornalista presso Het Parool da oltre trent’anni. Scrive resoconti e storie personali sugli abitanti di Amsterdam oppressi o vittime di incidenti violenti. Scrive anche articoli sulla Seconda Guerra Mondiale.

READ  Stellandis indica il sud Italia come terreno fertile per i grandi veicoli elettrici -