QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Dal 17 gennaio, una seconda possibilità per chi ha saltato una dose di richiamo | Notizie Instagram VTM

Da lunedì 17 gennaio ci sarà un momento di reinstallazione per tutti i fiamminghi che hanno sbagliato il tiro di richiamo. Lo ha annunciato venerdì l’Agenzia per la salute e il benessere in una conferenza stampa sullo stato della campagna di vaccinazione nelle Fiandre. Ci sarà anche una seconda possibilità per i bambini.




Leggi tutto sul corona virus in questa vita.

Nello specifico, si tratta di 313052 Fiammingo (9,73%) che non si sono presentati all’appuntamento. Saranno nuovamente invitati via e-mail e posta e potranno anche registrarsi nuovamente su Qvax. Il numero di no-show aumenta con l’età. Finora, il 16,43% delle persone di età compresa tra i 18 ei 44 anni non si è presentato per il tiro di richiamo.

13.765 fiamminghi (0,32%) che hanno espressamente rifiutato la dose di richiamo possono essere eleggibili per la re-residenza, ma devono contattare personalmente il proprio centro di vaccinazione.

Per i bambini ci sarà una seconda possibilità di 28 giorni dopo la prima chiamata. Questo è ovviamente solo il caso dei bambini che non sono stati ancora vaccinati, che non hanno fissato un appuntamento o che hanno rifiutato un’iniezione.


Vaccinazione

Nel frattempo, la campagna di sostegno continua a correre a pieno regime nelle Fiandre. Rispetto alla scorsa settimana, sono stati piazzati mezzo milione di booster round. Di conseguenza, 3.724.328 Fleming hanno ora ricevuto un richiamo, che è poco meno di sette Fleming adulto su dieci (69,08%). Di conseguenza, le Fiandre hanno ora superato Danimarca e Regno Unito e devono tollerare solo Islanda e Malta nella classifica europea.

READ  L'aumento del prezzo di Dogecoin dopo l'incidente di Shiba Inu ATH, Elon Musk nega l'affiliazione alla Fondazione Dogecoin » Crypto Insider

La prossima settimana, altri 431.506 colpi corona saranno piazzati nelle Fiandre, la parte del leone dei quali saranno i booster. Per la prossima settimana, al momento sono circa 203.901 vaccini.