QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Deschacht: “Diciamo solo che nessun terzino sinistro RSCA mi segue su Instagram” | piattaforma

Rilassato e onesto con una prospettiva di sé necessaria. Ad esempio, tre giorni dopo il ritiro dal calcio, Olivier Descht era nello studio di Podcast de Tribune. Ad esempio, abbiamo appreso che dicembre è stato il punto di svolta di questa stagione. O come ha gestito la competizione ad Anderlecht.

Scarica il podcast di De Tribune

“Dopo dicembre, tutti a Zulte Waregem sono impazziti”.

Il fatto che Olivier Descht sia rimasto un calciatore professionista fino all’età di 40 anni non è stato solo il risultato della perseveranza, ma anche di una coincidenza. Sarebbe finita così 4 anni fa.

“Se l’Anderlecht mi avesse detto una settimana prima della mia ultima partita che non avrebbero rinnovato il mio contratto, ma volevano che ottenessi qualcosa di bello dalla mia ultima partita, mi sarei fermato all’età di 36 anni”, ha detto Descht. “Ma tutti conoscono la storia di come è andata.”

Deschacht ha infine aggiunto un’altra stagione a Lokeren e due stagioni a Zulte Waregem. Ancora una volta, aveva di nuovo seri dubbi. E dicembre ha avuto molto a che fare con questo.

“Prima di dicembre, ero già sicuro che mi sarei ritirato dopo questa stagione, ma dopo quel mese abbiamo vinto ad Anversa (0-1) ha iniziato con il mio aiuto anticipato, e dopo una settimana ho aiutato Dompé nell’1-0 (contro Circle ) Bruges) Dopo un’altra settimana andiamo a Eupen e segniamo il gol della vittoria “.

“Tutti a Warjim sono impazziti. Molte persone non lo sanno, ma i tifosi si allenavano ogni giorno con uno striscione per convincermi a seguirlo”.

“In realtà hanno parlato di un nuovo contratto di un anno o due o tre anni. Poi ho iniziato ad avere dei dubbi. Comunque, per me personalmente, questo momento è davvero un buon momento per smettere di fare esercizio al suo apice”.

Per dicembre, ero già sicuro che avrei lasciato dopo questa stagione, ma poi è iniziato dicembre e si parlava già di un nuovo contratto di 1-2 o 3 anni.

Ambetanterik come patata da divano

Ha anche sbirciato i tanti terzini sinistri che l’Anderlecht aveva vinto nelle 17 stagioni che Olivier Desicht ha giocato a Bruxelles. Soprattutto dopo che Peter Vandenbutt gli ha raccontato ciò che aveva sentito dagli ex allenatori di Deschacht.

“Più di un allenatore mi ha detto contemporaneamente che Olivier Descht è stato fantastico nello spogliatoio, ma se deve sedersi sul divano, è insopportabile”, ha detto Vandenbett.

“Inoltre, non credo che Olivier abbia accolto i suoi rivali o li abbia aiutati a integrarsi nella squadra. Era troppo competitivo per questo”.

Descht ha risposto: “Sono sempre rimasto un professionista”. “Sono sempre tornato in squadra in modo sportivo, ma diciamo solo che nessuno dei 12 o 13 terzini sinistri venuti all’Anderlecht mi segue su Instagram”.

Ho visto la competizione come due partite in una partita. Ho giocato contro l’avversario e ho mantenuto il mio posto in squadra.

“Oh sì, Gili Van Damme. È stato preso come terzino sinistro, ma l’hanno messo più in alto ad Anderlecht.”

“Come vedevo tutta quella competizione? La vedevo come due partite giocate in una partita. Da un lato ho giocato contro l’avversario e la seconda partita è stata per preservare il mio posto in squadra”.

“Sono emozionato quando devo sedermi sul divano. È per questo che mi fermo. E se fosse un po ‘più in basso? Frank Dury mi ha detto che potrei essere importante anche in camerino, ma non è per me.”

READ  Bezos dovrebbe diventare rosso? KV Mechelen furioso per il giudizio: "È incomprensibile" | L'ultima partita dei playoff