QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Desser elogia coach Clement: “Non voglio essere troppo sciovinista, ma i numeri parlano chiaro”.

Desser elogia coach Clement: “Non voglio essere troppo sciovinista, ma i numeri parlano chiaro”.

Una celebrazione scozzese con un tocco belga. Philippe Clement e Cyril Desers hanno vinto il primo premio scozzese per i Rangers in Coppa di Lega. Clement è rimasto umile dopo la finale, ma Deser è stato pieno di elogi. Da quando è arrivato abbiamo giocato bene”.

È in Scozia solo da due mesi, ma Philippe Clement ha già vinto il suo primo trofeo con i Rangers. Nella finale di Coppa di Lega, la sua squadra ha battuto l’Aberdeen con un margine ristretto.

“Sono molto orgoglioso, soprattutto se guardo i progressi che i miei giocatori hanno fatto nelle ultime nove settimane”, ha detto con un sorriso l’allenatore. “Lo vedono tutti: la squadra sta crescendo”.

Anche Cyril Desers, l’attaccante che ha prosperato sotto Clement in Scozia, lo vede. Ha aggiunto: “Abbiamo giocato grandi partite dal suo arrivo.

“Non voglio essere troppo fanatico, ma i risultati parlano chiaro. Siamo imbattuti da 14 partite, abbiamo vinto il nostro primo titolo, siamo diventati vincitori del girone di Europa League…”

L’attaccante ride: “Stiamo lavorando tanto e molto bene. Clement non ci lascia partire e non abbiamo molti giorni di riposo. Ma se continui a vincere nessuno si lamenterà”.

I giocatori hanno vinto la partita finale. Non ho corso né colpito la palla.

Filippo Clemente

La differenza rispetto a due mesi fa è enorme. Quando Clement arrivò in Scozia, i Rangers ne avevano vinte quattro e perse tre in campionato. In Europa, avevano appena ricevuto una schiacciante sconfitta per 5-1 dal PSV Eindhoven.

Cosa è cambiato Clemente in così poco tempo? L’allenatore belga ha detto: “C’erano molte priorità”. “Struttura, fiducia reciproca e in se stessi, migliore forma fisica…”

READ  Interesse straniero per Mohamed Ammoura, ma lasciare Al-Ittihad in inverno sembra improbabile unione

“I giocatori hanno vinto la finale. Io non ho corso né colpito la palla”, Clement ha minimizzato la sua parte di successo.

Anche Dessers dà credito a Clement. “È arrivato in modo chiaro. Ha spiegato chiaramente la sua visione del modo in cui vuole che giochiamo. È molto attento ai dettagli e in una competizione dura può fare la differenza”.

Imparentato:

Desers: “Dà tanta benzina per andare avanti”

E mentre Clement vuole restare con i piedi per terra, Desers riesce comunque a descrivere quanto sia importante questo primo premio in Scozia. “Questo è un grande club, molto grande”, ha detto Desers.

“I tifosi, la storia… Nel centro sportivo c’è una grande esposizione del ‘club più decorato del mondo’. È una bella sensazione poter diventare una piccola parte di questa storia. Questo dà molto carburante.”

I giocatori avranno bisogno di quel carburante, perché Clement non ha intenzione di prendere le redini della situazione dopo il primo premio. “Se sei già soddisfatto, cadrai. Voglio vedere la fame”, ha detto l’allenatore.

“Non vinceremo tutte le partite, ma dobbiamo lottare per riuscirci. Se riusciremo a mantenere questa mentalità sarà comunque una grande stagione”.

Se riusciamo a vincere il titolo, finirà la stagione.

Cirillo Deserti

Una stagione che Desers e Clement stanno cercando di concludere con il primo titolo nazionale dei Rangers dal 2021. Il vantaggio di 7 punti sul rivale storico del Celtic si sta avvicinando, soprattutto perché i Rangers hanno ancora due partite da recuperare.

“Vogliamo di più”, ha detto Desers. “Se riusciamo a vincere il titolo, completeremo davvero la stagione”.

READ  World Snooker Championship: Luca Briselle deve inseguire al primo turno a causa dell'alto tasso di errore | biliardo

Anche qui Clemente resta cauto. Ha paragonato “il torneo a una maratona”. “Dobbiamo concentrarci sul nostro ritmo, non sui corridori davanti a noi o dietro di noi. Dobbiamo creare un ritmo che speriamo nessuno possa seguire alla fine.”

Ma prima una festa pre-maratona? “Lo abbiamo già detto nello spogliatoio: ce la godremo finché l’allenatore non ci riporterà a casa”, ha riso Desers.

Clemente? “Lascerò tutti con i piedi per terra”, ha detto. “Stasera potranno divertirsi, domani sarò ancora severo. Penso già alla prossima partita di mercoledì, ma stasera festeggeremo un po’”.