QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

È morto il musicista e produttore americano Steve Albini (61 anni), la mente dietro i leggendari dischi rock degli anni '90.

È morto il musicista e produttore americano Steve Albini (61 anni), la mente dietro i leggendari dischi rock degli anni '90.

Steve Albini (61) divenne noto come frontman della rock band degli anni '80 Big Black e, come produttore, contribuì a molti leggendari album rock degli anni '90, dai Nirvana ('In Utero'), a PJ Harvey ('Rid of Me ). ') e fate (“Surfer Rosa”).

Lo stesso Albini ha descritto il suo ruolo dietro le quinte come “ingegnere” piuttosto che come produttore. Albini è sempre stato molto critico nei confronti della situazione del settore musicale. Possiede due studi a Chicago e ha sempre incoraggiato un approccio fai-da-te su piccola scala tra gli artisti. Nel tempo libero era un talentuoso giocatore di poker.

Molti artisti belgi si sono rivolti ad Albini nel corso della loro carriera. Con lui hanno collaborato, tra gli altri, i gruppi rock Dead Man Ray, Raketkanon e Mauro Pawlowski. Secondo lo stesso Albini, negli anni, “migliaia” di band si sono avvicinate a lui come produttore, soprattutto artisti della scena rock alternativa e più sperimentale. Catturare al meglio il suono rock grezzo era il suo marchio di fabbrica.

Dall'inizio degli anni '90 Albini interpreta il frontman della band Shellac. Recentemente ha registrato un nuovo album con quella band. Il suo rilascio era previsto per la prossima settimana. Non è ancora chiaro se funzionerà davvero.

READ  Lunga vita al caos: l'interior design caotico è moderno! “È una forma organizzata di caos.” | stile di vita