QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Elsa (9) non riesce a parlare, non dorme nel letto, non si procura nemmeno il cibo: grave caso di abbandono di minori Italia shock | Notizie di Instagram VTM

Ad esempio, una bambina di nove anni è stata trovata vicino a Napoli: ossa rotte alle braccia e alle gambe e una spina dorsale maciullata. ‘Elsa’ non ha mai dormito in un letto da quando è nata. Inoltre, non è mai andata a scuola e non poteva parlare. Il destino della ragazza trascurata tocca l’Italia.


Karen Van Eyken


Ultimo aggiornamento:
16:51


Fonte:
La Repubblica, Il Giornale, Sky TG24

La pietà del vicino provocò una svolta nella vita di Elsa. Dopo aver sporto denuncia alle autorità cittadine, gli attivisti sociali hanno trovato la ragazza in queste condizioni patetiche. Per proteggere la sua identità di principessa Disney, l’hanno chiamata Elsa, in onore del film “Frozen”. È intervenuto un tribunale per i minorenni, dopo di che il bambino è stato ricoverato per un mese in un ospedale pediatrico. I suoi genitori sono stati imprigionati ei suoi fratelli sono stati affidati.

«La ragazza è stata inspiegabilmente trascurata sin dalla nascita – ha detto Luca Trapanese, assessore alle politiche sociali di Napoli – Non è ancora chiaro perché questa negligenza sia durata così a lungo e non sia stata notata prima dalle autorità competenti. La ragazza, ad esempio, non è mai andata a scuola, ma nessuno se ne è accorto. Tuttavia, la nascita del bambino è stata registrata in anagrafe. Eppure la donna non è scomparsa, non si sa che esista.

I suoi genitori non si sono nemmeno presi la briga di darle da mangiare. Solo i suoi fratelli minori le hanno segretamente dato dei biscotti e del latte. Elsa non ha mai dormito in un letto, e di conseguenza la sua colonna vertebrale è deformata, impedendole di sdraiarsi normalmente. La ragazza ha fratture multiple alle braccia e alle gambe che non stanno guarendo correttamente, presumibilmente perché è stata picchiata così spesso.

READ  De Jong: organizzate fonti di vaccino estivo • "I turisti torneranno in Italia a giugno"

Elsa è ora assistita dagli educatori, infermieri e terapisti dedicati di La Casa de Mateo, un’organizzazione senza scopo di lucro.

Recupero

Per la prima volta nella sua vita, Elsa è stata abbracciata e circondata dall’amore. Nonostante le condizioni della ragazza siano critiche, i primi segnali di guarigione sono già visibili. «Non parla ancora, ma continua a sorridere», afferma con entusiasmo Marco Caramanna, presidente di Casa di Matteo. Non ha ancora imparato a masticare, ma grazie alle pappe e ai frullati che l’hanno abituata a nuovi sapori, il suo interesse per i cibi normali è ora stuzzicato. “È un ottimo segno”, affermano i suoi supervisori ottimisti.

La donna ha i tendini accorciati, il che significa che alcuni movimenti non sono possibili per lei in questo momento. Potrebbe iniziare un programma di riabilitazione a settembre. Quindi gli esperti testeranno quanto bene Elsa può recuperare. Il tempo dirà se sarà in grado di camminare e camminare come gli altri bambini. “Ma prima, vogliamo che Elsa capisca cosa significa essere amati. Speriamo nella sua rinascita in modo che possa lasciarsi alle spalle gli orrori del suo passato.


leggi di più: Giuseppe (84) morì di fame e sete dopo una caduta, ma fu ritrovato per strada 5 giorni dopo.