QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli attori esaminano una strategia rinnovata per sradicare la malaria

Nell’ambito della stesura di un piano strategico nazionale continuativo per l’eradicazione della malaria, diverse parti interessate hanno partecipato a un seminario. “Anche se l’eradicazione della malaria in Suriname si sta avvicinando, il rischio della sua reintroduzione rimane alto”, afferma Helen Hewat, coordinatrice del programma contro la malaria. Questa attività si è svolta il 23 dicembre 2022 presso l’Oxygen Resort.

Il piano è di grande importanza per il Suriname per mantenere il suo stato di eradicazione della malaria. Il mantenimento di questo status per tre anni consecutivi comporterà la certificazione del Suriname “senza malaria”. “Questo ha un valore aggiunto per i turisti perché possono viaggiare nell’entroterra con meno rischi”, ha affermato il ministro della Salute Ammar Ramadan.

Nella strategia aggiornata, l’accento sarà posto maggiormente sulla cooperazione regionale, poiché la pratica ha dimostrato che vi sono principalmente casi di importazione. La strategia si concentrerà maggiormente sulla prevenzione e sull’evitare la riapplicazione, che è anche un criterio per la certificazione.

Il ministro Ramadhin sottolinea che è un risultato speciale per il Suriname essere libero dalla malaria entro il 2022. Ciò non sarebbe stato possibile senza gli sforzi degli attori coinvolti nel settore sanitario. Questo perché il Suriname era il paese con il maggior numero di segnalazioni di malaria nella regione circa 25 anni fa ed è stato solo quest’anno che è stato in grado di registrare eventuali casi.

Inoltre, le donazioni di vari donatori hanno svolto un ruolo importante nel raggiungimento di questo risultato. Al corso hanno partecipato medici e operatori sanitari.