QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli hacker minacciano di rendere pubblici i dati di 311.000 famiglie belghe

Il gruppo di hacker Medusa ha minacciato di rendere pubblici i dati di 311.000 famiglie belghe. Il gruppo ha ottenuto tali dati tramite un attacco informatico alla società di gestione dei rifiuti Limburg.net a dicembre.

secondo Limburg.net Il mese scorso gli hacker hanno fatto irruzione in un vecchio server di dati e vi hanno copiato dei documenti. I dati provengono da famiglie di diverse località della provincia belga del Limburgo. Medusa ha offerto all'organizzazione un giorno il pagamento di un riscatto di 100.000 euro per i dati, mostra un contatore sul sito web di Medusa. Se Limburg.net non paga, i dati verranno divulgati.

Tuttavia, Limburg.net scrive che non ha intenzione di pagare VRT. I dati risalgono al 2014 e al 2015 e, secondo l’organizzazione, sono “già pubblici o molto obsoleti”. “I dati trapelati sono il nome, l'indirizzo e il numero di registro nazionale del capofamiglia. Altri dati come numeri di carte d'identità, password, dettagli di accesso, numeri di conto o numeri di carte bancarie non sono nei file copiati”, ha scritto Limburg. rete. Secondo l'organizzazione, l'indagine ha dimostrato che gli hacker non si sono ulteriormente infiltrati nelle piattaforme.

L'azienda di gestione dei rifiuti chiede alle persone interessate di prestare attenzione a situazioni sospette. Ad esempio, un numero di registro nazionale potrebbe essere utilizzato per frodi sull'identità. Limburg.net afferma di aver già segnalato l'hacking all'autorità per la protezione dei dati, al comitato di vigilanza fiammingo e alla polizia.

Il contatore si trova nella posizione Medusa
READ  Ecco come Bitcoin potrebbe raggiungere i 600.000$