QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli stand hanno riaperto a maggio e potrebbero essersi allentati solo prima di giugno

Il commissario per il Coronavirus Pedro Vaccon ha consigliato ai politici di attendere fino a giugno, quando tutti i pazienti di età superiore ai 65 anni ea rischio saranno vaccinati attraverso un’importante facilitazione delle attività interne. Il piano esterno e la riapertura degli spalti sono previsti per maggio, anche se continua il dibattito politico se sarà l’1, l’8 o il 15 maggio.

Gli alti ministri federali e regionali discuteranno mercoledì di allentamento delle misure Corona nel comitato consultivo.

l’essenza

  • Mercoledì il comitato consultivo prenderà in considerazione la possibilità di allentare le misure di Corona.
  • C’è consenso politico sul fatto che le scuole riapriranno il 19 aprile. Gli alunni del secondo e terzo livello dell’istruzione secondaria devono ancora seguire le lezioni parzialmente online.
  • I negozi potrebbero riaprire il 26 aprile e forse anche le carriere di comunicazione. Tuttavia, c’è ancora la discussione sulle modalità.
  • Per il relax all’aperto e la riapertura delle terrazze, non è stato ancora deciso se questo avverrà il 1 ° o il 15 maggio.
  • Probabilmente sarà rilassante al chiuso e una riapertura completa dell’industria alimentare poco prima del 7 giugno.

Il tasso di vaccinazione determina la velocità: più le persone sono protette dal virus con una siringa, più le linee dell’areola possono essere rilasciate. I politici sembrano seguire in larga misura il suggerimento. Panoramica di cosa c’è sul tavolo:

19 aprile: ritorno a scuola

Alla maggior parte degli studenti è consentito di sedersi di nuovo in classe. Solo nel secondo e terzo livello dell’istruzione secondaria, gli studenti sono ancora tenuti a seguire le lezioni online per la metà del tempo. Sta inoltre esaminando se le regole sulle attività giovanili organizzate possano essere allentate.

Il 18 aprile scadrà anche il divieto di viaggi non essenziali Sotto la pressione europea, non verrà esteso. Ritorna sulla mappa con le regioni rosse, poiché chi torna da questa zona rossa deve essere testato e isolato. Attualmente, il Portogallo e parte della Spagna sono le uniche regioni non rosse in Europa in cui i belgi vengono accolti con un test Corona negativo.

26 aprile: riaprono i negozi


Solo nel secondo e terzo livello dell’istruzione secondaria gli studenti dovranno ancora seguire le lezioni online per metà del tempo.

In genere, anche i parrucchieri e i saloni di bellezza possono riaprire i battenti, sebbene la questione sia se siano in atto requisiti specifici, come i test, a causa del rischio relativamente elevato di contaminazione.

Il coprifuoco potrebbe terminare anche il 26 aprile. I fiamminghi e i valloni ora devono rimanere tra la mezzanotte e le 5 del mattino, mentre i residenti di Bruxelles tra le 22 e le 6 del mattino. Ci sono molte proteste contro il coprifuoco perché è di così vasta portata per la democrazia. Per evitare le feste Corona, resta in vigore il divieto di radunarsi – con un massimo di quattro persone insieme -.

Ciò che minaccia ancora di portare al dibattito politico sono gli eventi del test. Molte case di cultura e organizzatori sportivi chiedono, Dopo l’esempio olandesePer riprendere le loro attività con procedure rigorose e test approfonditi.

Il governo fiammingo e MR sono disposti ad andare avanti con questo, ma c’è sicuramente resistenza da parte del ministro della Salute Frank Vandenbroek (Furuitt). Vuole assicurazioni che gli eventi di prova siano progetti di studio e non una scusa per accelerare l’apertura di interi settori.

1 o 8 o 15 maggio: il piano esterno

Facon punta a un maggiore relax il 15 maggio, soggetto ad adeguati tagli del personale a livelli intensi. Tutte le persone di età superiore ai 65 anni dovrebbero essere vaccinate entro quel momento. Ma dopo di che, attivare il piano esterno, riavviare completamente caffè e ristoranti e implementare il relax per attività sportive o culturali in spazi chiusi è un’esagerazione, secondo il Commissario Corona.

Il focus sarà sul piano esterno. Il virus è difficile da trasmettere all’aria aperta. Più di quattro persone sarebbero autorizzate a incontrarsi all’esterno, presumibilmente sarebbe di nuovo possibile praticare sport di contatto insieme all’esterno ei parchi a tema potrebbero riaprire. Vengono presi in considerazione anche i tempi di rientro per i dipendenti che devono lavorare da casa.


Se dipende dal governo fiammingo, domani gli stand apriranno prima.

Resta da vedere il dibattito politico sui tempi esatti dell’attuazione del piano esterno. Se dipende dal governo fiammingo, domani gli stand apriranno prima. L’idea è che ora il tempo sembra migliorare, le persone comunque usciranno e si siederanno sul balcone in modo controllato piuttosto che bighellonare dappertutto.

Non c’è accordo nel governo federale su quale strada prendere. I liberali francofoni puntano al MR per il 1 ° maggio, i socialisti francofoni si dirigono per l’8 maggio e gli altri partiti sono più propensi ad aspettare fino al 15 maggio, suggerisce Facon. Potrebbe essere il nodo politico più duro che il comitato consultivo deve tagliare mercoledì.

7 giugno: Riaprono il settore della ristorazione e il piano interno

Più relax, come la completa riapertura del settore della ristorazione, saranno rinviati a giugno. A quel punto, tutti i pazienti ad alto rischio devono essere stati vaccinati, quindi possiamo – dice Vaquon – assumerci più rischi. Se il piano esterno entrerà in vigore il 15 maggio e verrà applicata la regola delle tre settimane, ciò significa riaprire il 7 giugno. Questa data è ancora aperta alla discussione.

Anche per gli eventi indoor e outdoor – comprese le attività culturali e sportive con il pubblico – l’attesa resta fino a giugno. Lo stesso vale per i servizi di culto, sebbene un’ulteriore eccezione potrebbe essere stata fatta in precedenza per i funerali, poiché ora potrebbero esserci un massimo di 50 persone.

Si tratta ancora di rilassarsi in determinate condizioni. Finché non tutti saranno vaccinati, mantenere le distanze sarà sempre la regola. Nei bar e nei ristoranti è previsto un massimo di quattro persone per tavolo. Al momento sono ammesse agli eventi un massimo di 500 persone. Questa è una pillola amara da ingoiare per l’industria alimentare e gli organizzatori di eventi. I politici esamineranno come le misure di aiuto possono portare a soccorsi.

READ  Anche gli hacker del gasdotto coloniale potrebbero essere penetrati da soli | all'estero