QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Gli Stati Uniti insistono su una strategia difensiva in Ucraina piuttosto che riconquistare i territori che hanno conquistato”.

“Gli Stati Uniti insistono su una strategia difensiva in Ucraina piuttosto che riconquistare i territori che hanno conquistato”.

L’Ucraina deve scegliere una strategia difensiva volta a respingere gli attacchi russi sul territorio che controlla, ovvero circa l’80% del territorio ucraino totale. Inoltre, secondo fonti anonime, dovrà attaccare obiettivi russi con droni e missili Washington Post.

L’anno scorso gli americani speravano di lanciare un attacco che avrebbe permesso all’Ucraina di riconquistare gran parte del paese, soprattutto nella parte orientale. Tuttavia, questo attacco non ha portato a una svolta. “È chiaro che sarà difficile per loro effettuare nuovamente attacchi così grandi su tutti i fronti”, ha detto in una nota un funzionario americano. Washington Post. La Russia è diventata più forte, in parte grazie alle forniture di armi dalla Corea del Nord e dall’Iran, mentre il sostegno occidentale all’Ucraina è incerto.

Il pacchetto di supporto è incerto

Il sostegno degli Stati Uniti è fondamentale, ma i repubblicani al Congresso sono ancora riluttanti ad approvare un pacchetto da 61 miliardi di dollari. “Non saremo in grado di sopravvivere senza l'aiuto degli Stati Uniti, questo è un dato di fatto”, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj in un'intervista televisiva la settimana scorsa.

Il governo degli Stati Uniti sta ora preparando un pacchetto di aiuti decennale che darà all’Ucraina maggiore sicurezza a lungo termine. Tuttavia, il sostegno politico a tale iniziativa è altamente incerto, soprattutto se Donald Trump dovesse vincere le elezioni presidenziali statunitensi a novembre. Trump gode di buoni rapporti con il presidente russo Vladimir Putin e ha detto che porrà fine alla guerra “entro 24 ore”.

Giovedì prossimo i leader di governo dell’Unione Europea discuteranno un pacchetto di sostegno per l’Ucraina del valore di 50 miliardi di euro in quattro anni. Tuttavia, il pacchetto rischia di subire il veto del primo ministro ungherese Viktor Orban. La scorsa settimana, l’Ungheria si è comportata in modo così ribelle che altri Stati membri hanno minacciato di utilizzare “l’opzione nucleare”, innescando il cosiddetto Articolo 7 che priverebbe l’Ungheria del diritto di voto nell’UE.

“La guerra della nuova fase”

Ufficialmente, l’obiettivo di guerra dell’Ucraina e dei suoi alleati occidentali è riconquistare tutto il territorio ucraino. Recentemente Zelenskyj ha ribadito che l’Ucraina continua a perseguire una strategia offensiva per non lasciare l’iniziativa al nemico. Ma secondo Washington Post Si dice che abbia messo in dubbio le capacità offensive del suo paese in conversazioni private con funzionari americani, soprattutto ora che il sostegno americano è incerto. A dicembre Zelenskyj ordinò il rafforzamento delle linee del fronte per prevenire attacchi russi. All’epoca parlò di una “nuova fase” della guerra.

Anche l'Estonia, uno dei più convinti sostenitori dell'Ucraina, è favorevole a una strategia difensiva. Nel 2024, l’Ucraina dovrebbe mobilitare le forze e rafforzare le proprie posizioni, ha scritto il Ministero della Difesa estone in un documento di riflessione alla fine del 2023. Secondo l’articolo, un contrattacco contro i russi sarà possibile solo nel 2025.

secondo IL Washington Post Il governo degli Stati Uniti si aspetta che la guerra finisca attraverso i negoziati tra Ucraina e Russia. Ma per ora il presidente Putin non è propenso a parlare, scrive il giornale, perché spera di rieleggere Donald Trump a novembre.

READ  Il model scout Jean-Luc Brunel, accusato di stupro, è stato trovato morto in una cella di prigione