QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Ho un grande rispetto per le donne che allattano a lungo termine, per i baby boomer e per le madri multiple”.

“Ho un grande rispetto per le donne che allattano a lungo termine, per i baby boomer e per le madri multiple”.

Quando ero incinta, non avevo idea di cosa aspettarmi. Ero principalmente impegnato a comprare molti vestiti.

La nascita di Zain

Inoltre non ho pensato molto al parto. Volevo partorire in bagno, ma non avevo bisogno di tutti i fronzoli. Niente candele, lampade di sale o incensi. Non c'è nemmeno musica, sarà praticamente tranquillo. Certamente non mi aspettavo urla isteriche da parte mia. Pensavo di essere un tipo realista. Parolacce: forse. Lei urla: no. È così che me lo immaginavo. Ebbene, avete indovinato: nel momento cruciale ci sono state molte urla. Vuoi rimanere zen e sbuffare in silenzio? Non potevo farlo neanche un po'. Era una calda giornata di aprile e tutte le finestre erano aperte. Ho letteralmente urlato per tutta la strada. E non sono finito in quel bagno. Ero grondante di sudore e non avevo affatto voglia di bere acqua calda! In altre parole: a quanto pare non sono un fan dello Zen. Ho un enorme rispetto per le donne che possono fare questo. Essere calmo, mantenere il controllo, respirare con calma: non potevo fare nulla di tutto ciò. Forse avrei dovuto comprare quella lampada di sale, dopotutto.

Alimentatori lunghi

Quando ero incinta ho deciso anche di allattare. Naturalmente ero consapevole dei proverbiali ostacoli. Quindi sapevo che i miei capezzoli potevano rompersi e che non era intuitivo far scorrere il latte in litri alla volta. Ero in qualche modo preparato agli intoppi (leggi: ho comprato i paracapezzoli), ma soprattutto pensavo che l'allattamento al seno sarebbe stato divertente. Leggi i momenti belli e intimi che le mamme vivono con i loro bambini durante l'allattamento. Che sensazione magica è stata che il loro bambino crescesse grazie al latte materno. Mi è sembrato pazzesco. Se non fosse per il fatto che in realtà si è rivelato piuttosto buono. Se anche tu vuoi avere una vita, ad es. Presto stavo pompando, ma amico, che problema. Portavo questi dispositivi, inclusa una borsa termica e bottiglie vuote, con me ovunque. Innumerevoli volte ho avuto a che fare con aree di pompaggio mediocri o mancanti e con persone che non avevano assolutamente idea di cosa stessi facendo con questi dispositivi. Mi è piaciuto “l'allattamento dal vivo”, come lo chiamano gli allattatori esperti, ma ho anche provato impazienza. Mio figlio impiegava regolarmente molto tempo (leggi: più di un'ora). Molto carino, se non hai una vita. Trovo miracoloso che ci siano così tante mangiatoie alte. Si tratta di madri che allattano i propri figli per più di un anno, ma a volte fino a due, tre, quattro anni o anche di più. Ho molto rispetto per questo. Vorrei segretamente sapere come fanno. In associazione con la vita e tutto il resto.

READ  Il nuovo materiale per le protesi riduce il rischio di infezione

Madri multiple

Soprattutto ho un grande rispetto per molte mamme. A volte trovo molto difficile crescere un figlio. Proprio come portare in grembo un bambino e dare alla luce un bambino. E dare da mangiare a un bambino, ovviamente. Se ne ho due contemporaneamente, puoi portarmi via. Due bambini al seno, due bambini che si urlano a vicenda durante la notte, due bambini che richiedono la tua attenzione. Ebbene, inviate gli ausiliari, dico! E un camion pieno di lampade di sale e paracapezzoli, per favore.

Tara (29 anni) è la madre di sua figlia Rosie (10 mesi). Segui Momlife tramite Instagram.com/tarastokdijk