QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I clienti con un risparmio superiore a 250.000 euro non ottengono alcun profitto …

Dal 1 ° luglio ING non pagherà più interessi sui risparmi superiori a € 250.000 e applicherà un tasso di interesse negativo dello 0,5 percento di € 500.000. ING afferma che per oltre il 97% di tutti i clienti aziendali e privati, l’abbassamento della soglia rimane inalterato.

Il motivo è il continuo basso dei tassi di interesse negativi nei mercati finanziari. Ogni banca europea deve anche pagare interessi di mora per il denaro che immagazzina nella Banca centrale europea. Finora, le persone possono ancora mantenere 1 milione di euro nei conti di risparmio regolamentati della banca. Questi conti hanno un tasso di interesse minimo legale dello 0,11 percento. La banca ha irrogato interessi di mora per importi superiori a 2 milioni di euro.

Senza conseguenze

Questi importi stanno ora diminuendo drasticamente. Chiunque abbia più di € 250.000 di risparmio con ING vedrà la parte al di sopra di questo limite apparire su un conto corrente a interessi zero a partire dal 1 ° luglio. C’è ancora una soglia di 250.000 euro: chi ne ha di più deve pagare interessi di mora dello 0,5 per cento sull’importo aggiuntivo.

Ad esempio, chiunque ora abbia 510.000 € in un conto di risparmio ING riceverà comunque un interesse dello 0,11% su € 250.000, non guadagnerà più di € 250.000 e dovrà pagare lo 0,5% su € 10.000. Ciò significa che il cliente riceverà 275 euro in un anno e dovrà consegnare oltre 50 euro alla banca.

I clienti aziendali non hanno ricevuto il vantaggio per un po ‘. Dal 1 ° luglio dovranno pagare interessi di mora di 250.000 euro, invece dell’attuale limite di 1 milione di euro.

READ  Facebook sta testando un popup negli Stati Uniti che chiede agli utenti se un amico è un "estremista" - IT Pro - Notizie

ING afferma che per oltre il 97% di tutti i clienti aziendali e privati, l’abbassamento della soglia rimane inalterato. “Oggi, meno del 2,5% dei clienti commerciali e meno dello 0,5% dei clienti al dettaglio hanno un saldo di oltre 250.000 per conto”, afferma la banca.