QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Canada restituisce la turbina Nord Stream riparata alla Germania nonostante la resistenza dell’Ucraina | All’estero

Il Canada restituirà le piccole turbine del gasdotto Nord Stream alla Germania nonostante le obiezioni dell’Ucraina. Il governo canadese ha affermato in una dichiarazione che si tratta di un’eccezione alle sanzioni imposte alla Russia. La Russia si è precedentemente impegnata ad aumentare nuovamente le forniture di gas all’Europa se le turbine verranno restituite.

La turbina, che è gestita da Siemens in Canada, è stata spedita a Montreal per la riparazione prima che le sanzioni entrassero in vigore. Da allora il dispositivo è stato trattenuto lì perché nel frattempo sono entrate in vigore le sanzioni contro la Russia. Venerdì l’Ucraina ha chiesto al Canada di non restituire le turbine, in quanto ciò costituirebbe una violazione delle sanzioni. Tuttavia, la Germania voleva un’eccezione per evitare che la fornitura di gas si fermasse completamente.

Il ministro canadese delle risorse naturali Jonathan Wilkinson ha affermato che la decisione è stata presa di restituire le turbine a gas “dopo lunghe discussioni con i nostri amici e alleati europei”. Fonti del governo hanno detto a Reuters all’inizio di questa settimana che le turbine sarebbero andate prima in Germania. Lo stato fornirà quindi il gasdotto alla compagnia di gas statale russa Gazprom. Wilkinson ha accusato il presidente russo Vladimir Putin di aver cercato di seminare divisioni tra gli alleati.

La Germania dipende ancora dalla Russia per gran parte del suo fabbisogno di gas. Pertanto, Berlino ha considerato la limitazione delle forniture di gas attraverso il Nord Stream un’opzione politica per il Cremlino. A causa della mancanza di fornitura di gas, c’è il rischio che il gas venga razionato in Germania. Ciò avrà gravi conseguenze in particolare per l’industria del paese.

READ  Ecco cosa aspettarsi da Polkadot nel 2022 » Crypto Insider

Il gruppo russo del gas Gazprom ha fatto affidamento su questo lavoro per giustificare la riduzione delle spedizioni verso la Germania tramite il gasdotto da giugno. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato venerdì che la capacità dell’oleodotto aumenterà nuovamente Se le turbine riparate saranno consegnate in Russia† La stessa Germania considerava la riduzione delle forniture come un “attacco economico”.

Grandi preoccupazioni nell’industria tedesca per il gas russo