QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il consiglio comunale annuncia il nome del colonnello che ha ordinato il bombardamento del teatro: “Il primo assassino degli abitanti di Mariupol”

Il consiglio comunale annuncia il nome del colonnello che ha ordinato il bombardamento del teatro: “Il primo assassino degli abitanti di Mariupol”

La città di Mariupol ha rivelato chi c’era dietro il bombardamento del teatro circa un anno fa. Hanno messo al comando il colonnello 41enne Sergei Atroshenko. Si diceva anche che da lui provenisse l’ordine di far saltare in aria l’ospedale pediatrico e di maternità della città.

Gene Eckmannfonte: Agenzia di stampa ucraina

Petro Andryushenko, consigliere del sindaco di Mariupol, ha condiviso sul suo account Telegram il nome dell’uomo che è stato oggetto del bombardamento del teatro drammatico regionale di Donetsk. Questo scrive un’agenzia di stampa ucraina. “Il primo assassino di cittadini di Mariupol è stato identificato”, ha dichiarato il funzionario. “Chi ha dato ordini e ha supervisionato i bombardamenti del teatro drammatico, dell’ospedale di maternità e dell’ospedale pediatrico”.

Colonnello Sergey Atroshenko

Con l’aiuto dell’hacking degli attivisti di Cyber ​​resistenza E da InformNapalm, un gruppo di cittadini ucraini che raccolgono e si scambiano informazioni sulla guerra, sono riusciti a scoprirne l’identità. Sarà il 41enne Sergey Atroshenko. Il ragazzo stesso viene dall’Ucraina, dalla città di Ovrush, ma si è trasferito in Russia. Lì, secondo InformNapalm, è il comandante di un’unità militare all’interno reggimento di aviazione d’assalto dalla Federazione Russa.

Comandante Sergey Atroshenko.© Informnapalm.org

Hanno anche scoperto che gli aerei che hanno sganciato le bombe su Mariupol sono partiti da un aeroporto nella città portuale russa di Primorsko-Akhtarsk, ha scritto Andryushenko. Il gruppo di volontari aveva già notificato alla Corte penale internazionale dell’Aia qualsiasi informazione trovata su Atroshenko ei suoi subordinati.

Centinaia di morti

L’ospedale per bambini e maternità di Mariupol è stato sottoposto a un attentato dinamitardo il 9 marzo 2022, a seguito del quale circa 20 persone sono rimaste uccise e ferite. Esattamente una settimana dopo, due bombe del peso di non meno di 500 chilogrammi caddero sull’edificio del teatro in città. Si stima che all’epoca vi si nascondessero tra le 1.000 e le 1.200 persone, per lo più donne e bambini. Il bilancio delle vittime di quell’attacco è salito tra 300 e 700.

READ  Più di 60 migranti risultano dispersi dopo che una nave è affondata al largo delle coste libiche e potrebbero essere morte al di fuori

Leggi anche. Graffiti su un teatro bombardato a Mariupol pieno di civili Punti di accoglienza per molti bambini nell’edificio: “Un terribile crimine di guerra”

Diversi gruppi per i diritti umani hanno definito l’attentato al teatro un crimine di guerra. secondo Amnesty International La Russia probabilmente sapeva che c’erano molti civili. Le immagini satellitari scattate pochi giorni prima dell’attacco mostrano anche come “djeti”, la parola russa per bambini, sia stata scritta davanti al palco per avvertire i piloti dei caccia, ma senza successo.

Teatro Mariupol dopo l’attentato del 16 marzo 2022.©AP