QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

lubrificazione!  La prossima settimana l’indice UV salirà a 5: “La pelle non protetta brucia dopo 20 minuti” |  Notizie meteorologiche

lubrificazione! La prossima settimana l’indice UV salirà a 5: “La pelle non protetta brucia dopo 20 minuti” | Notizie meteorologiche

Domenica sarà ancora nuvoloso nella maggior parte dei luoghi, ma la primavera finalmente irromperà a metà della prossima settimana. Anche le carte meteorologiche sembrano soleggiate nel prossimo fine settimana. Se hai già in programma di fare giardinaggio, fare un bel giro in bicicletta o anche solo accendere un barbecue, non dimenticare la crema solare. Il sole in realtà è nocivo in questo periodo dell’anno, avverte Meteovista. “La pelle non protetta può bruciare dopo soli 20 minuti.”

La forza del sole, o indice UV, salirà a una potenza di 4 al giorno la prossima settimana, e più alto è l’indice UV, più pericoloso è rimanere senza protezione al sole. In Sun Power 4, una persona con la pelle di tipo 2, che è la più comune nella nostra zona, può scottarsi entro 30-60 minuti durante i periodi di sole pomeridiano. Entro la fine della settimana, la forza del sole salirà a poco più di 5, prevede RMI. Un indice UVB superiore a 5 indica un RMI come “alto” e la pelle non protetta brucia “rapidamente” se esposta alla luce solare o entro 20-40 minuti.

Aspetto. Spiegazione di 80 secondi: ecco cosa devi sapere sull’importanza e l’efficacia della protezione solare

Più alto è il sole nel cielo, più forte è il sole. Perché: con una posizione elevata del Sole, il percorso attraverso l’atmosfera è più breve. L’atmosfera svolge principalmente un ruolo importante nel livello di radiazione. Gran parte della radiazione viene filtrata dallo strato di ozono. Più basso è il sole, più lungo è il percorso attraverso lo strato di ozono e maggiore è il tasso di filtraggio.

READ  Fine di quasi 20 anni di guerra in Afghanistan: i talebani celebrano...

In questo periodo dell’anno, il sole splende più luminoso tra mezzogiorno e le 15:00, quando il sole è più luminoso. L’intensità aumenterà nelle prossime settimane e da fine maggio a luglio si raggiungerà un indice UV di 6 o 7 nei momenti soleggiati. Intorno al giorno più lungo dell’anno, il 21 giugno, il sole è più forte e può essere raggiunto un indice UV di 8. In quel momento, una persona con pelle di tipo 2 brucia “molto velocemente”, entro 10 minuti.

lubrificazione

Chiunque entri nel sole dovrebbe indossare la protezione solare. “Si consiglia la protezione solare con indice UV 3, soprattutto per chi ha la pelle chiara e trascorre più di 20 minuti all’aperto”, spiega il dermatologo Ilan Karavani.

Chi ha la protezione solare dell’anno scorso dovrebbe stare attento con essa, avverte il dermatologo. “Una volta aperta la protezione solare, il prodotto perde le sue proprietà attive. La formula non è più stabile dopo tutto questo tempo, quindi la tua pelle non riceve più la stessa protezione. Prodotti che sono stati esposti al sole o a temperature superiori a 25°C hanno sicuramente perso molte sue proprietà attive”, a quanto pare.

Un “preabbronzante” sotto un lettino abbronzante, o meglio, quell’autoabbronzante? Il dermatologo consiglia l’abbronzatura (+)

“Puoi prendere il cancro della pelle anche nella fessura del gluteo, dove non c’è mai un raggio di sole”: 3 tipi di tumori della pelle e come riconoscerli (+)

READ  La cabina della funivia italiana si muoveva di 100 all'ora in caso di collisione ed è stata lanciata a 54 metri fuori dal paese