QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il mistero interessante: cosa è successo a Dan Cooper, l’unico dirottatore di aerei che non è mai stato catturato? | Televisione

Dan Cooper ha un soprannome fantastico: può definirsi l’unico dirottatore che non può mai essere catturato. Più di cinquant’anni fa, un temerario saltò da un aereo Boeing nello stato di Washington con un riscatto di $ 200.000 bloccato nel suo corpo. Nonostante gli sforzi di seicento investigatori e il passaggio di più di mille sospetti, l’FBI si stava mordendo i denti sul caso. Netflix ha trovato la storia così interessante che ora le è dedicato un documentario.

Guarda il trailer del documentario qui sotto

Flashback al 24 novembre 1971: un gentiluomo con una valigetta mette dei contanti sul tavolo della Northwest Airlines per un biglietto da Portland a Seattle. Testimoni oculari lo hanno descritto sulla quarantina con indosso un abito elegante, un impermeabile e una cravatta nera.

Il volo dura solo 30 minuti, quindi Cooper si rivolge rapidamente all’assistente di volo mentre è in servizio. Ordina whisky e una bibita dall’ultima fila.

Prima che volassero in aria, Cooper consegnò un biglietto a Florence Schaffner. “Un altro uomo d’affari disperato che ha bisogno di una pausa”, pensa la 23enne mentre si mette il giornale in tasca. Cooper le si rivolge educatamente. “Signorina, è meglio che lo legga. Ho una bomba.”

groviglio di cavi

Il biglietto dice che Schaffner dovrebbe sedersi accanto a lui. In questo modo potrà mostrarle cosa c’è nella sua borsa: un groviglio di cavi, cilindri rossi e una batteria. Temi subito il peggio.

Schaffner annota le sue richieste e le presenta al pilota. Si scopre che vuole $ 200.000 e quattro paracadute e deve essere rifornito rapidamente all’atterraggio. Gli altri trentacinque passeggeri non sono stati autorizzati a sbarcare fino a quando tutte le condizioni non sono state soddisfatte.

READ  Fotograaf valt en sterft door onverschillige voorbijgangers

Abbiamo finito per volare intorno a Seattle per due ore, il tempo necessario perché praticamente tutto si assestasse. Ad altri viaggiatori fu detto che doveva essere risolto un “piccolo difetto meccanico”.

Un aereo della Northwest Airlines all’aeroporto di Seattle. © RV

“Era un po’ risentito per lui.”

Nel frattempo, la conduttrice Tina McCullough è diventata la sua nuova amica intima. Ha notato che Cooper conosce bene la zona. Ad esempio, è stato in grado di indicare perfettamente quando ha sorvolato la città costiera di Tacoma e ha giustamente sottolineato che era a soli venti minuti di auto dalla base dell’aeronautica a McCord Square. “Non sembrava nervoso”, ricorda. “Al contrario, sembrava pensieroso e ha mantenuto la calma per tutto il tempo. Gli ho chiesto perché avesse scelto la Northwest Airlines per i suoi affari. Ha risposto che non aveva necessariamente nulla contro la nostra compagnia aerea, ma ha provato una sorta di risentimento in esso.”

Dopo l’atterraggio, Cooper ha ricevuto $ 10.000 in banconote da $ 20. Prima di allora, le note venivano rapidamente trascritte su microfilm, in modo che sarebbero state registrate se dovessero apparire di nuovo in seguito. Dettaglio impressionante: McCullough è stato quello che ha dovuto tirare a sé il pesante sacco di soldi, davanti ai passeggeri sbalorditi. Le ho chiesto scherzosamente se poteva avere dei soldi. Cooper le offrì immediatamente un set di banconote, ma lei rifiutò educatamente.

città del Messico

Dopo che tutti i passeggeri erano sbarcati, l’equipaggio è stato incaricato di segnare la rotta per Città del Messico. Tuttavia, l’aereo non poteva volare ad un’altitudine superiore ai 3000 metri, il carrello di atterraggio doveva rimanere scoperto e la velocità non poteva superare i 185 km/h.

A sinistra: disegno di Dan Cooper.  A destra: come sarebbe stato molti anni dopo.

A sinistra: disegno di Dan Cooper. A destra: come sarebbe stato molti anni dopo. © FBI

Quindi tutti i restanti membri dell’equipaggio hanno dovuto sedersi nella cabina di pilotaggio. Poco dopo, il dirottatore è stato espulso dall’aereo con un paracadute, una borsa per contanti e una “borsa bomba”. Immediatamente l’ultimo segno di vita che Cooper abbia mai dato…

numeri seriali

L’FBI ha pubblicato vaste risorse per localizzare il geniale ladro. Gli ufficiali hanno persino spinto un peso di 91 libbre da un aereo nel tentativo di ricreare le condizioni e definire un’area di ricerca più accurata. Duecento soldati hanno unito le forze e gli elicotteri hanno esaminato l’area per trovare eventuali resti di un paracadute.

Northwest Airlines ha fatto la sua parte, promettendo una commissione di ricerca del 15%. L’Oregon Journal ha pubblicato tutti i numeri di serie e pagherà $ 1.000 alla prima persona che apparirà con un biglietto per il dirottamento. Tutti gli sforzi alla fine si sono rivelati vani.

Fantastica scoperta

Fino a quando Brian Ingram, di otto anni, non andò a raccogliere legname sulle rive del fiume Columbia nel 1980. Trovò tre pacchi contenenti 290 monete danneggiate, per un totale di $ 5.800. I numeri di serie non corrispondevano ai numeri di riscatto.

Brain Ingram ha recuperato parte delle banconote scartate nel 1980.

Brain Ingram ha recuperato parte delle banconote scartate nel 1980. © FBI

La straordinaria scoperta ha portato solo a ulteriori domande: i soldi sono andati direttamente in acqua? Perché da uno dei pacchi mancavano dieci banconote? Dove era nascosto il bottino rimanente? Sarebbe senza dubbio peggio per Ingram. Dopotutto, gli è stato permesso di tenere metà dei soldi come ricompensa. Nel 2008 ha messo in vendita quindici banconote all’asta, portandogli altri $ 37.000.

DNA

In 45 anni, più di mille sospetti passeranno la revisione. Un pareggio aveva slogato Cooper prima che il suo salto potesse, in teoria, portare a un breakout. Tuttavia, non c’erano prove conclusive del DNA.

Cooper si è tolto la cravatta prima di annegare.

Cooper si è tolto la cravatta prima di annegare. © FBI

Nel 2016, l’FBI ha ufficialmente chiuso le indagini. “Abbiamo implementato tutte le tecniche investigative innovative, ma ora è il momento di dedicare il nostro staff ad altre questioni più urgenti”, si legge nel comunicato ufficiale.

cucitura del baldacchino

La NSA ha ipotizzato fin dall’inizio che Cooper non fosse sopravvissuto al salto. “Questa rimane la nostra tesi principale”, spiega Larry Carr. Fu l’ultimo uomo a condurre le indagini. “Di certo non abbiamo escluso la slitta di un paracadutista esperto, ma una persona del genere non sarebbe mai annegata in quelle condizioni meteorologiche avverse. Pioveva a torrenti e il vento soffiava ad alta quota a una velocità di 275 km / h. Era semplicemente troppo rischioso.”

“Cooper inoltre non si rendeva conto che il suo paracadute di scorta era un pezzo di addestramento cucito, qualcosa che non sarebbe mai accaduto a nessun paracadute esperto. Inoltre non aveva un casco o altro materiale decente per proteggersi dal vento molto freddo. Ci sono buone probabilità che non possa nemmeno chi ha aperto l’ombrello in quelle circostanze”.

imitatori

Se Cooper fosse atterrato in sicurezza, avrebbe comunque dovuto sopravvivere sul terreno montuoso nel cuore dell’inverno. Secondo l’FBI, questo era possibile solo se uno dei partner lo stava aspettando in un punto prestabilito. Per fare quel salto in tempo avrebbe richiesto l’aiuto di un membro dell’equipaggio. Sembra essere “altamente improbabile, non ci sono assolutamente prove per questo”.

Tuttavia… per puro fascino, molti “imitatori” in seguito hanno azzardato un simile salto. Alcuni sono anche in condizioni climatiche peggiori, altri a malapena sanno come aprire i loro paracadute. Ognuno di loro è sopravvissuto. E così il mistero continua, fino a Netflix: “DB Cooper: Where Are You?”