QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il Mossad ha minacciato l’ex procuratore della Corte penale internazionale e il marito marocchino

Il Mossad ha minacciato l’ex procuratore della Corte penale internazionale e il marito marocchino

3 giugno 2024 – 17:00 – Il mondo

©

Si dice che Fatou Bensouda, ex procuratore capo della Corte penale internazionale dal 2012 al 2021, abbia subito pressioni dal servizio di intelligence israeliano Mossad durante le sue indagini sui crimini di guerra in Palestina. È quanto riporta il quotidiano britannico The Guardian. Si dice che il Mossad abbia cercato di influenzarla soprattutto attraverso suo marito, l’uomo d’affari marocchino-gambiano Philip Bensouda.

Secondo il Guardian, Yossi Cohen, capo del Mossad e vicino al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, avrebbe cercato di reclutare Bensouda. Quando ciò è fallito, avrebbe fatto ricorso a minacce contro la sicurezza di lei e della sua famiglia. Secondo quanto riferito, Cohen ha detto a Bensouda: “Non vuoi essere coinvolto in nulla che possa mettere a repentaglio la tua sicurezza o quella della tua famiglia”. Si dice che il Mossad abbia indagato sui suoi parenti e ottenuto registrazioni segrete del marito marocchino di origine gambiana.

Leggi anche: Il Mossad israeliano recluta spie in Marocco

L’obiettivo del Mossad, secondo fonti israeliane, era intimidire Bensouda o convincerla a schierarsi con Israele. Yossi Cohen è noto per essere un efficace reclutatore di agenti stranieri e ha guidato un coordinamento multi-agenzia contro la Corte penale internazionale una volta che Fatou Bensouda ha iniziato la sua indagine iniziale, ha riferito The Guardian.

Leggi anche: Quando il Mossad uccise “accidentalmente” un marocchino in Norvegia

Nonostante questi tentativi, Fatou Bensouda ha continuato il suo lavoro. Pertanto, il suo successore, Karim Khan, ha potuto continuare le indagini. In seguito agli attacchi del 7 ottobre, Khan ha chiesto mandati di arresto contro il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, il ministro della Difesa Yoav Gallant e membri di Hamas, tra cui il leader politico Ismail Haniyeh e i comandanti militari Muhammad Deif e Yahya Sinwar.

READ  Il terzo NYPD non viene vaccinato il giorno prima dell'attivazione della vaccinazione | All'estero