QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il New York Times fa causa a OpenAI per articoli offensivi sulla formazione sull'intelligenza artificiale – IT Pro – Notizie

Siamo arrivati ​​ad un nuovo bivio. In effetti, quello che stavano facendo i motori di ricerca era già molto strano: indicizzavano anche i contenuti e li copiavano. Google indicizza da decenni miliardi di testi, quasi tutti protetti da copyright. Questo è diventato normale perché i creatori di contenuti ne stanno approfittando: i contenuti sono diventati più accessibili durante Quei motori di ricerca. Quindi era una situazione vantaggiosa per tutti, quindi non è stata prestata molta attenzione al fatto che Google avesse testi protetti dalla copia nella sua pagina dei risultati e nel suo indice.

Poi i principali mezzi di informazione hanno scoperto che stavano perdendo denaro con questo concetto, perché Google mostrava sempre più contenuti sulle proprie pagine (come Google News o Ricerca Google dove la risposta alla domanda è immediatamente visibile), il che ha portato a dibattito e una causa o due. In alcuni paesi, ciò ha portato Google a spingere i media (come in Canada).

Ora sta facendo un grande passo avanti: la ricerca di un modello di apprendimento basato sull’intelligenza artificiale. Non vi è alcuna attribuzione alla fonte, quindi il creatore non ottiene alcun reddito o pubblico dal processo. I modelli di apprendimento possono fornire le risposte da soli e quindi consumare solo il contenuto. Se continua così, meno persone dovranno visitare le pagine sorgente, il che è essenziale per la pubblicità sui media o per le entrate degli abbonamenti. Scoraggiarsi come broker di notizie con un file robots.txt potrebbe diventare un problema crescente se i modelli di apprendimento dell’intelligenza artificiale diventassero sempre più la norma.

Spero in un divieto di prendere materiale protetto da copyright per l'intelligenza artificiale. Sarebbe meglio se i creatori di intelligenza artificiale dovessero acquistare il contenuto, concederlo in licenza, scriverlo da soli, ecc. Quindi gli sforzi e il reddito sono meglio distribuiti. Se questo significa bloccare molti modelli di apprendimento esistenti, tra cui GPT-4, Stable Diffusion, ecc., così sia. Più velocità, meno velocità. Sono curioso di sapere cosa pensano gli altri tossicodipendenti a riguardo.

READ  Il prezzo del bitcoin è rimbalzato quando sono stati estratti 19 milioni di BTC » Crypto Insider