QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il nostro giornalista ha viaggiato sul primo treno notturno tra Bruxelles e Berlino

Il nostro giornalista ha viaggiato sul primo treno notturno tra Bruxelles e Berlino

Il nostro paese ha una seconda linea ferroviaria notturna da giovedì con la traversina europea tra Bruxelles e Berlino. Gli imprenditori belga-olandesi vogliono espandere rapidamente la loro offerta, ma le preoccupazioni pratiche impediscono una vera rinascita del treno notturno. “Non ha funzionato in passato.”

Paolo Notificatori


Giovedì sera, quando l’European Sleeper è entrato nella stazione Lichtenberg di Berlino, gli entusiasti del treno hanno agitato in aria i loro bicchieri di plastica pieni di spumante. Sebbene il collegamento ferroviario con Bruxelles sia abbastanza nuovo, gli appassionati sembrano prepararsi per un viaggio nel passato. Sulle carrozze arrugginite – costruite nel 1955 – lo stemma europeo dormiente bianco mostra solo che l’infrastruttura è stata ristrutturata di recente. Stretti passaggi accanto agli scompartimenti, con i loro tappeti ammuffiti e le immagini fatiscenti dei monumenti cechi, mostrano come sarebbe l’Orient Express se progettato da un architetto sovietico. Per molti passeggeri del treno, questo fa parte del fascino.

“Da bambina prendevo spesso il treno notturno tra Dresda e Stoccarda”, racconta la quarantenne Miriam, chiedendo agli altri passeggeri nel suo scompartimento di scrivere qualcosa di carino sul suo biglietto stampato. “Volevo riavere quella sensazione e ci sono riuscito.”

foto di DM

Questa nostalgia non era sorprendente. L’offerta di treni notturni in Europa era ampia quanto era comune nel secolo precedente. Tuttavia, la liberalizzazione delle ferrovie negli anni ’90 ha aumentato la posta in gioco finanziaria e le compagnie ferroviarie nazionali si sono sempre più viste come concorrenti. Molte partnership sono state interrotte e con l’avvento delle compagnie aeree a basso costo nel settore dell’aviazione, la necessità di treni notturni sembrava essere un ricordo del passato.

READ  Il prezzo del gas è diminuito drasticamente mentre i paesi si sono affrettati a riempire le riserve

Quando il principale operatore di treni notturni in Europa si è arreso nel 2016, il duo olandese Chris Engelsmann ed Elmer van Buuren vuole fornire un contrappeso. Collaborano con la compagnia belga Moonlight Express per lanciare il proprio treno notturno. Questo è più facile a dirsi che a farsi. Ogni paese decide da solo cosa succede alla capacità delle sue ferrovie e la consultazione non è sempre facile. Il Belgio dà la priorità al trasporto internazionale, mentre i Paesi Bassi lasciano poco spazio a questo.

Inoltre, il dormiente europeo dovrebbe cercare carrozze e una locomotiva. La progettazione e la costruzione di un nuovo modello richiede sette anni e costa più di 110 milioni di euro. Questo spiega perché European Sleeper ora noleggia carri d’epoca dalla Germania e dalla Slovacchia. Solo successivamente la società convertirà altri treni e progetterà nuovi modelli. “Volevamo iniziare rapidamente e mostrare a viaggiatori e investitori che il treno notturno può funzionare”, afferma Engelsmann.

null Immagine Tim Dervin

foto di Tim Dervin

Un viaggio con un dormiente europeo è affascinante, ma non troppo lussuoso. La prima corsa sembra un campo scout sui binari mentre i passeggeri saltellano con entusiasmo e scherzano sugli inconvenienti pratici che derivano da un’infrastruttura così obsoleta. L’unica domanda è se anche il pubblico in generale sia tollerante. Sulla tratta tra Bruxelles e Berlino, un posto in una cabina da sei persone costa almeno 69 euro. I prezzi per cuccette o posti letto partono rispettivamente da 99 e 139 euro a viaggio. Sono somme enormi, il doppio rispetto alle compagnie aeree.

“Naturalmente puoi risparmiare sui costi dell’hotel e avere più tempo per le attività”, afferma Lev Beilin, 63 anni, che lavora come guida turistica a Berlino da 36 anni. In treno, dice, c’è già una richiesta di alternative ai voli inquinanti. Tanto più che un viaggio in treno offre un’esperienza che pochi dimenticheranno in fretta.

READ  Twitter è sulla buona strada per perdere 1,39 miliardi di euro di valore di mercato poiché Elon Musk abbandona l'acquisizione | Economia

“Non avrei mai pensato che si potesse viaggiare in modo così autentico”, dice il turista australiano Aaron, 38 anni, mentre cade nel letto angusto della sua cabina. “Preferisco comunque le esperienze al lusso.” Una situazione che torna utile quando la corrente si spegne più tardi quella notte.

sostegno del governo

Il governo belga sosterrà i fornitori di servizi di treni notturni. European Sleeper non ha ancora ricevuto alcun sussidio, ma in futuro l’azienda potrebbe beneficiare della legge votata giovedì in parlamento. D’ora in poi il governo interverrà sull’indennità di binario e sui costi energetici dei treni notturni. Il ministro della Mobilità Georges Gilkinet (Ecolo) prevede per questo un budget annuale di 2 milioni di euro.

L’estensione delle linee dei treni notturni sembra diventare più allettante, ma Alexander Gumm di Back-on-Track teme che non siano imminenti grandi cambiamenti. Insieme alla sua organizzazione, sostiene una scala più ampia e sottolinea le sfide finanziarie. “È quasi impossibile realizzare un profitto. Gli investimenti infrastrutturali sono enormi e avere personale che lavora di notte è costoso”. Quindi Gomme vede più vantaggi in un istituto europeo in grado di controllare il traffico ferroviario internazionale. “Sono tifoso per European Sleeper, ma tali iniziative hanno incontrato difficoltà in passato”.

Engelsmann la vede diversamente. “Il nostro obiettivo è ampio, ma non dobbiamo raggiungere tutti. Se l’1% dei passeggeri viene sottratto al volo, l’intera rete ferroviaria sarà piena”. E con tutti i suoi sogni lui e il suo treno si precipitano nella notte.