QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il nuovo allenatore del Club Brugge: “È un candidato da sogno”

Il nuovo allenatore del Club Brugge: “È un candidato da sogno”

Il Club Brugge inizierà il cammino di qualificazione alla Champions League lunedì pomeriggio con una visita al Cercle Brugge. Nel frattempo, la dirigenza del club è impegnata in questioni completamente diverse. Attualmente è in corso la ricerca per un nuovo allenatore per la prossima stagione.

Come è noto, il club ha salutato Ronnie Deila poco dopo la regolare competizione. Nicky Hayne è stato successivamente nominato suo successore, ma il suo ruolo è solo temporaneo fino alla fine di questa stagione. Di conseguenza, gli abitanti di Bruges devono cercare un nuovo T1 per la sesta volta in più di due anni.

A questo scopo vengono seguiti diversi metodi. E Ruud Dan Nistelroeg sembra essere uno di questi. L'ex nazionale olandese ha avuto molto successo come giocatore. Da attaccante, ha giocato per anni come difensore in importanti club europei come Real Madrid e Manchester United. Nel suo paese, ha fatto scalpore al PSV Eindhoven all'inizio di questo secolo.

Azione forte a Eindhoven

È stato anche in questo club che ha mosso i primi passi da allenatore dopo la carriera calcistica. Dopo aver prestato servizio per un breve periodo come vice allenatore della squadra nazionale, Van Nistelrooy ha iniziato a lavorare presso l'accademia giovanile di Eindhoven. Lì alla fine si fece strada fino alla posizione di capo allenatore della prima squadra. Durante il suo regno, il PSV Eindhoven vinse la Supercoppa e la Coppa olandese.

Tuttavia, alla fine della scorsa stagione, Van Nistelrooy ha deciso di lasciare il Philips Stadium di propria iniziativa a causa di conflitti interni. Da allora l'ex attaccante è senza club. Ma l’editorialista Nico Dijkhorn spera che il club cambi la situazione. “È un candidato da sogno”, ha aggiunto. Il giornale.

Valori e standard corretti

Secondo Dijkshoorn, Van Nistelrooy non ha solo l'esperienza necessaria, sia come giocatore che come allenatore. Ha anche i valori e gli standard giusti per far uscire l’attuale Blauw-Zwart dalla sua stasi. “Il pensiero indipendente, il senso di onestà e la sensibilità alle lamentele ipocrite di Rud lo rendono l'allenatore ideale per il Club Brugge”, ha detto Dijkhorn. “Il Club Brugge ha bisogno di un allenatore così. Non l'allenatore che finge che lavorare in una città di medie dimensioni piena di cioccolatini e pasticcini sia sempre stato il suo sogno più grande, ma l'allenatore che, in totale autonomia, si diverte a far migliorare i giocatori e ad attaccare .” Per quanto possibile. Vuole giocare a calcio.”

READ  Tadej Pojjakar, uno dei preferiti dai raffreddori, potrebbe già vincere il suo terzo monumento a 23 anni: "Attacco al Cypressa? Non lo so" | Milano Sanremo