QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il più giovane malato di Alzheimer al mondo

Il più giovane malato di Alzheimer al mondo

I neurologi di una clinica della memoria in Cina hanno diagnosticato il morbo di Alzheimer a un ragazzo di 19 anni. Questo lo rende la persona più giovane al mondo a cui è stata diagnosticata la condizione. L’adolescente è stato malato per un periodo di tempo più lungo e ha iniziato a soffrire di amnesia all’età di diciassette anni. Nel corso degli anni, la perdita cognitiva è peggiorata. Il vecchio “record” aveva 21 anni.

Le scansioni del suo cervello hanno mostrato un restringimento dell’ippocampo, la parte del cervello responsabile della memoria. I marcatori nel liquido cerebrospinale indicavano questa forma più comune di demenza.

Molte persone pensano al morbo di Alzheimer come a una malattia della vecchiaia. Ma nel dieci percento dei casi di demenza ad esordio precoce, i pazienti hanno meno di 65 anni. Quasi tutti i malati di Alzheimer sotto i 30 anni sono affetti da mutazioni genetiche patogene. Più giovane è una persona affetta dalla malattia, più è probabile che la malattia sia causata da un difetto nel gene.

I cinesi hanno scoperto che la cosa sconcertante era che questo paziente di 19 anni non aveva geni difettosi. Non c’è nemmeno la demenza nella sua famiglia, il che è un’altra indicazione che i geni giocano un ruolo nello sviluppo della malattia. Non ci sono traumi cerebrali o altre cause per le sue condizioni. Niente spiega perché la sua memoria sia già dell’82% peggiore di quella dei suoi coetanei. Non c’è ancora medicina.

READ  Aumento del rischio di gravi problemi respiratori e sepsi/shock settico con terlipressina