QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Omroep Flevoland – Notizie – Focolaio di norovirus nella casa di cura di Almere

Omroep Flevoland – Notizie – Focolaio di norovirus nella casa di cura di Almere

Un norovirus altamente contagioso è scoppiato nella casa di cura De Kiekendief ad Almere Stadt. Cinque residenti sono rimasti feriti. Quattro di loro vivono nello stesso reparto, che ora è stato chiuso per impedire la diffusione della malattia. Questo dice Fredrik Mensink di Zorggroep Almere, di cui fa parte De Kiekendief. Il norovirus provoca disturbi come vomito e diarrea.

Mensink afferma che la famiglia e i residenti di De Kiekendief stanno ricevendo ulteriori informazioni sull’epidemia tramite lettera. Vogliamo proteggere il più possibile i nostri residenti e stiamo anche consigliando urgentemente alle persone colpite di rimanere nel loro dipartimento. Portiamo anche cibo in camera invece che in sala da pranzo. In questo modo speriamo di isolare il virus il prima possibile”.

Anche i visitatori vengono informati attraverso il messaggio. “Chiediamo ai visitatori di andarsene il prima possibile dopo e di non entrare in un’altra sezione o area caffè”.

Linee guida
Minsink spiega che a tutti i dipendenti vengono fornite linee guida aggiuntive che devono seguire per prevenire ulteriori contaminazioni. “In caso di epidemia di questo virus, ci sono protocolli igienici specifici che vengono seguiti rigorosamente. Ad esempio, il personale deve lavarsi spesso le mani e noi puliamo i bagni più volte al giorno”.

non privato
104 persone vivono a De Kiekendief e, secondo Mensink, non è insolito che il norovirus appaia qui. Il virus si diffonde spesso nelle case di cura. Le persone anziane di solito hanno una resistenza inferiore e nelle case di cura spesso hanno attività condivise, che è dove un tale virus può diffondersi più facilmente”.

Spiega che quasi tutte le case di cura hanno a che fare con questo. “Le persone vivono insieme nel soggiorno. Quindi la contaminazione può avvenire prima”. Tuttavia, Mensink spera che il virus non infetti più persone. “Spero che rimanga qui. L’influenza di solito scompare dopo due o tre giorni, ma ovviamente è fastidiosa”.

READ  Vandenbroek: in arrivo la vaccinazione obbligatoria

Questa storia è stata creata da Angeline Keizer. Per 1Almere, si concentra sulle storie di Almere. 1 Almere e Omroep Flevoland hanno una partnership.