QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il presidente di CD&V Sami Mahdi vuole uno scenario di estinzione per le zone a basse emissioni |  Locale

Il presidente di CD&V Sami Mahdi vuole uno scenario di estinzione per le zone a basse emissioni | Locale

Oggi Mehdi ha partecipato a un dibattito all'Automotive eMotion Summit presso la Skyhall, l'ex sala partenze dell'aeroporto di Bruxelles. Se l’obiettivo delle zone a basse emissioni (LEZ) verrà raggiunto, per il capo della CD&V queste potrebbero scomparire, ha affermato.

Anversa e Gand sono le uniche città fiamminghe ad avere una zona a traffico limitato. Anche Bruxelles ne ha uno nel centro della città. Secondo Mahdi queste aree sono utili per ridurre la quantità di inquinamento atmosferico. Ma si dice che le auto diesel con lo standard sulle emissioni Euro 5, e certamente gli ultimi modelli con lo standard Euro 6(d), non causino più inquinamento atmosferico.

Ecco perché CD&V sta considerando uno scenario di eliminazione graduale delle zone economiche designate quando la qualità dell’aria nelle aree urbane, o la percentuale di automobili al loro interno, migliorerà. Con il crescente calo delle emissioni delle nuove auto diesel e l’emergere di auto elettriche che non hanno alcun impatto negativo sulla qualità dell’aria, sembra che sia proprio così. Secondo il partito, il problema della qualità dell’aria urbana si risolverà da solo entro pochi anni.

Inoltre, il partito non vuole colpire entro pochi anni i proprietari di auto diesel, che sono sproporzionatamente più inquinanti rispetto ai proprietari di veicoli commerciali elettrici.

READ  La tecnologia spinge Wall Street al ribasso con l’avvicinarsi del fine settimana