QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Immobili in Italia: uno per ogni budget – Borsa e denaro – Manitouk

I prezzi delle case italiane sono crollati tra il 2008 e il 2018, ma da allora sono aumentati. L’Italia è però un Paese con differenze locali, e queste si fanno sentire anche nel mercato immobiliare.

Aree come la Toscana, l’Umbria e le Marche sono note per la loro storia antica e per i tesori storico-culturali. L’Italia è uno dei paesi più diversi in Europa con il suo patrimonio e le sue montagne, laghi, mari, spiagge, stazioni sciistiche e vigneti. “Ecco perché qui non c’è niente come il mercato immobiliare”, afferma Ronald de Rui, managing partner della società immobiliare Italia Gaza.

Aree come la Toscana, l’Umbria e le Marche sono note per la loro storia antica e per i tesori storico-culturali. L’Italia è uno dei paesi più diversi in Europa con il suo patrimonio e le sue montagne, laghi, mari, spiagge, stazioni sciistiche e vigneti. “Ecco perché qui non c’è niente come il mercato immobiliare”, afferma Ronald de Rui, managing partner della società immobiliare Italia Gaza. “Il secondo mercato immobiliare è un po’ condizionato dalle condizioni economiche del Paese. Decisiva è stata in particolare la domanda proveniente dall’estero. Negli ultimi anni è tornata a crescere fortemente. Italica è attiva in quasi tutta Italia, e si nota quel forte calo dei prezzi fino alla fine dell’anno. Dall’epidemia di corona, c’è una richiesta ancora maggiore di seconde case. Abbiamo visto, perché ora gli italiani vogliono anche una casa per le vacanze nel proprio Paese, ma non è sempre chiaro se otterranno un mutuo. ”Secondo Ronald de Rui, l’Italia non è merce di scambio. “È un luogo per persone che apprezzano la qualità della vita, la lingua, la cultura, la gastronomia e la storia”, afferma. “Sono felici di pagare di più per questo. Tuttavia, alcune delle aree di coltivazione sono relativamente attraenti al momento. Aree come il Piemonte nel nord e le Marche nel centro Italia sono disponibili da alcuni anni nel sud di Buglia Aspettatevi sempre più interesse per i suoi immobili.” La società è attiva in tutta Italia con Italy House Hunting. Conferma grandi differenze di prezzo anche all’interno della stessa regione. “C’è ancora qualcosa qui in ogni budget”, dice. “Gli acquirenti stranieri visitano principalmente le zone più turistiche. Esempi sono la Liguria al nord e la Toscana, l’Umbria e le Marce nel centro Italia. Abruzzo e Puglia sono un po’ più a sud, ma anche quelle regioni stanno vivendo prezzi delle case favorevoli”. I prezzi italiani sono compresi tra il 2008 e il 2018. Le aree turistiche più basse hanno ancora una maggiore offerta di case libere, che hanno un prezzo più favorevole fino al 50%. Il calo nelle aree turistiche è stato basso, ma l’offerta si sta accumulando da molti anni. Abbiamo assistito a una svolta dal 2019. I prezzi nelle regioni emergenti stanno sicuramente migliorando, ma sono ancora inferiori rispetto a dieci o quindici anni fa. ”Secondo Chris Mahiu, i prezzi nelle regioni popolari sono aumentati negli ultimi tre o quattro anni. La dispersione non è l’unico risultato del crescente interesse dall’estero. Vede la crisi della corona come un catalizzatore. “Ha promesso a molti italiani di acquistare una casa per le vacanze nel loro paese d’origine”, afferma. “Anche i sussidi per il rinnovo degli immobili giocano un ruolo. In qualità di acquirente belga, vorrei ringraziarvi per questi adeguamenti per effettuare un acquisto di adeguamento e rinnovarlo”. L’acquisto di una casa vacanza italiana si fa in pochi passaggi. “I mediatori professionisti creano prima un contratto di compravendita temporaneo – preliminare -”, afferma Nicola Devolf, che assiste gli acquirenti legali con la sua società, Advitalia. “Ciò include tutte le condizioni, come le condizioni di sospensione e le irregolarità. Al momento dell’accettazione, l’acquirente paga dal 10 al 20 percento in anticipo sul prezzo di acquisto. L’atto notarile finale seguirà entro tre mesi”. “Gli acquirenti pagano una tassa di trasferimento del 9 per cento sulla casa e del 15 per cento sul terreno ad essa associato. La percentuale non è calcolata sul prezzo effettivo di acquisto, ma generalmente il valore catastale più basso della casa e il valore medio della tipologia è un media dell’1,5 per cento sul prezzo di acquisto di un onorario notarile italiano. Inoltre, marche da bollo e simili. Ci sono costi aggiuntivi di circa 500 euro. “Il notaio verifica che il proprietario abbia la facoltà di vendere l’immobile e se l’immobile sostiene eventuali tasse o debiti. Nicola DeWalfe: “Non ha però verificato se la situazione reale fosse conforme alle planimetrie catastali, alla pratica edilizia e al regolamento urbanistico. Con le frasi ‘venditore dichiara…’ e ‘compratore acconsente…’ il notaio cambia la responsabilità.L’acquirente ha riscontrato eventuali reati edilizi.Questi andranno con la proprietà al nuovo acquirente. ”Una buona guida da un broker indipendente accreditato in Italia è essenziale. “Prende in media una commissione del 3%, ma esegue tutti i precedenti test tecnici, amministrativi e di pianificazione urbana”, afferma Develof. “I problemi pre-rilevati possono spesso essere risolti in modo innovativo. Questo di solito avviene attraverso una procedura amministrativa in cui il venditore regola tutte le irregolarità e paga le multe”. Ci sono file continue di anno in anno. Il più importante è l’Imu (simile alla nostra imposta sugli immobili), che dal 2021 è collegata alla TASI (imposta comunale convertibile). La nuova IMU è calcolata sul valore catastale della casa. Ogni comune può determinare una percentuale dallo 0,86 all’1,14 per cento. Inoltre è presente uno scarico per la raccolta dei rifiuti domestici. Più grande è la casa, più paga il proprietario. Si consideri una media di 500 euro all’anno di tasse comunali totali. “È responsabilità del proprietario sapere quali tasse deve pagare, quando pagarle e come devono essere pagate”, afferma Nicola Devolf. “Un anticipo è previsto all’Imu ogni giugno e l’importo residuo deve essere pagato di propria iniziativa entro la fine dell’anno”.

READ  Nave soccorso Geo Genitori fermati in Italia: Medici senza frontiere decisi a salvare di nuovo vite in mare