QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Israele si prepara a vaccinare i bambini a partire dai 5 anni

Mentre i segnali diventano rossi nei Paesi Bassi, i segnali in Israele sono in realtà verdi. Rispetto a settembre, il numero di contagi al giorno è circa venti volte inferiore. Anche il numero di ricoveri ospedalieri è diminuito drasticamente negli ultimi mesi. Gli esperti israeliani attribuiscono in gran parte il successo a Il terzo colpo, che nel frattempo ha accolto circa 4 milioni di israeliani su una popolazione totale di 9 milioni.

Nonostante le critiche internazionali alla distribuzione iniqua di vaccini rari, Israele è pienamente impegnato nella terza dose. Manal booster Non viene conteggiato come completamente vaccinato sei mesi dopo la seconda vaccinazione. Oltre l’80% degli israeliani di età compresa tra 70 e 80 anni ha ricevuto una terza iniezione del vaccino dal produttore Pfizer/BioNTech.

questa settimana Come consigliato dal Consiglio sanitario olandese Fornire alle persone dai sessant’anni in su la terza vaccinazione contro il Corona. Nel dibattito sulle misure Corona, il ministro uscente De Jong ha affermato ieri che ciò sarà possibile solo da dicembre. Ma la Camera dei Rappresentanti oggi non è stata soddisfatta: a loro avviso, il booster– Puntura.

Bambini tra i 5 e gli 11 anni

Intanto in Israele si stanno preparando per il prossimo passo: vaccinare i bambini tra i 5 e gli 11 anni. I vaccini sono stati ordinati e dovrebbero arrivare a metà mese. È lo stesso vaccino Pfizer che Israele usa per il resto della popolazione, e solo la dose è tre volte più piccola.

La mossa arriva dopo che la US Drug Control Agency ha approvato un vaccino per i bambini fino a 5 anni. Sebbene il governo israeliano non abbia ancora formalmente approvato, l’aspettativa generale è che i bambini piccoli verranno vaccinati alla fine di questo mese. Oggi il governo israeliano si è già organizzato Sessione online Dove i genitori possono porre domande ai consiglieri chiave del governo.

READ  I sindaci del Consiglio di sicurezza si svegliano

Gli Stati Uniti e alcuni altri paesi stanno già mettendo a disposizione i vaccini per i bambini fino a 5 anni. Il regolatore europeo non ha ancora dato il via libera alla vaccinazione dei bambini sotto i 12 anni.

Dubbi con i genitori

I vaccini per bambini sono un’importante arma aggiuntiva contro il virus, secondo il virologo Eyal Leshem. È direttore del Center for Travel Medicine and Tropical Diseases presso il più grande ospedale in Israele. “In un primo momento, il vaccino è per il bambino stesso”, dice Lechem. “Ma se un bambino è protetto, lo sono anche i suoi genitori e i suoi nonni”.

Mentre la stragrande maggioranza degli adulti israeliani è vaccinata contro il coronavirus, ci sono più dubbi sulle vaccinazioni infantili. Secondo un sondaggio, solo poco più della metà dei genitori desidera che i propri figli dai 5 agli 11 anni siano vaccinati. Un argomento contro il vaccino è che solo una piccola percentuale di bambini si ammala gravemente dopo aver contratto il coronavirus.

Tuttavia, il professor Lechem non ha dubbi sul vaccino: “Ho un bambino di sei anni che vaccinarò sicuramente. Il vaccino è sicuro ed efficace nel prevenire il corona, sia in termini di infezione che di malattia. E il rischio è minimo. Da anni utilizziamo tutti i tipi di altri vaccini.” Per questa fascia di età con dati di sicurezza comparabili per i quali non ci sono grossi problemi”.