QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Italia, Spagna e Portogallo preferiscono l’approccio dell’UE a costi energetici più elevati


Foto: ANP

Italia, Spagna, Portogallo e Grecia vogliono che l’UE intervenga per proteggere i consumatori dall’aumento dei prezzi dell’energia. I paesi chiedono un limite ai prezzi del gas e lo stoccaggio congiunto del gas naturale. Vogliono acquistare energia insieme per implementare prezzi migliori. I prezzi dell’energia sono aumentati sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina e delle sanzioni occidentali contro la Russia.

Al vertice europeo della prossima settimana a Bruxelles, il primo ministro italiano Mario Draghi ha chiesto “un’azione decisiva per proteggere tutti gli Stati membri”. Le sue idee per superare la crisi energetica hanno incontrato l’opposizione di Paesi Bassi e Germania al vertice di Versailles all’inizio di questo mese. Le persone con l’agenzia di stampa Bloomberg dicono.

La Commissione europea ritiene che l’UE non avrà più bisogno di gas naturale e altri combustibili fossili dalla Russia entro il 2027. La Russia detiene ancora il 45% delle importazioni di gas dell’Unione e fornisce petrolio e carbone. Entro un anno, l’Unione europea potrebbe eliminare i due terzi del gas che acquista dalla Russia, ha affermato la scorsa settimana il commissario europeo Franz Timmermans.

READ  La polizia italiana interviene dopo le proteste contro il 'Corona Pass' a T...