QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Banca centrale russa si prepara a inasprire le sanzioni  al di fuori

La Banca centrale russa si prepara a inasprire le sanzioni al di fuori

La banca centrale russa, che ha aiutato il Cremlino ad alleviare il colpo delle sanzioni radicali seguite all’invasione russa dell’Ucraina, sta prendendo in considerazione misure punitive più severe per l’economia del paese. Lo ha affermato il capo della Banca Centrale, Elvira Nabiullina, in un'intervista a “RBC News”.

Ha affermato che la riorganizzazione dell’economia russa sta procedendo “molto rapidamente” poiché le aziende si stanno adattando alle sanzioni. Nabiullina ha detto che allora è grande la tentazione di credere che la Russia abbia superato la tempesta peggiore. Ma “dobbiamo essere preparati a una maggiore pressione da parte delle sanzioni”.

Venerdì è stato annunciato che gli Stati Uniti adotteranno misure più severe contro le banche straniere che sostengono la guerra della Russia in Ucraina. La nuova misura sembra colpire principalmente le banche cinesi, che sono rimaste disposte a sostenere il regime di Mosca con prestiti miliardi di dollari. All’inizio di questo mese, l’Unione Europea ha introdotto il suo dodicesimo pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Nell’intervista, che non ha menzionato l’Ucraina o la guerra, Nabiullina ha affermato che i pagamenti transfrontalieri rimangono “un problema per molte aziende”. Ha aggiunto che ci sono sfide “molto serie” anche quando si tratta di trovare finanziamenti a lungo termine.

“Non possiamo dire di aver risposto a tutte le sfide”, ha ammesso Nabiullina. Tuttavia si è detta “molto positiva riguardo allo sviluppo del settore finanziario” in Russia.

Sostegno finanziario per l'Ucraina

L’Ucraina ha ora ricevuto più di 1,3 miliardi di dollari in sostegno finanziario. Secondo il Ministero delle Finanze ucraino, ciò include un prestito di circa 1,1 miliardi di dollari da parte della Banca Mondiale, una sovvenzione di 190 milioni di dollari dalla Norvegia, una sovvenzione di 50 milioni di dollari dagli Stati Uniti e una sovvenzione di 20 milioni di dollari dalla Svizzera.

READ  Dopo tutte le speculazioni: un generale russo legato a Wagner fa il suo debutto ufficiale durante una visita in Algeria | al di fuori

L’Ucraina utilizza questi fondi per coprire spese non legate alla sicurezza o alla difesa. Ciò riguarda, ad esempio, le prestazioni sociali e le retribuzioni dei dipendenti pubblici. Il ministro delle Finanze ucraino Serhiy Marchenko ha dichiarato: “Gli aiuti finanziari internazionali danno un contributo importante al mantenimento della stabilità finanziaria ed economica in Ucraina”.