QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Pergamon italiana è stata distrutta dal COVID in un altro anno

Difensore

Covit sta fissando l’abisso in Brasile mentre le unità di terapia intensiva vengono riempite ovunque

Mentre il presidente avido-scettico continua a fare chiamate di blocco, i medici descrivono la situazione come terrificante e “oltre il caos”. Il personale medico lavora nella terapia intensiva dell’ospedale M’Boy Mirim a S வோ o Paulo, Brasile. Foto: Fernando Fizera / EPA Il sistema sanitario brasiliano precipita nella peggiore crisi della sua storia, con sempre più medici che muoiono mentre aspettano i letti di terapia intensiva mentre l’ambito leader del paese Jair Bolsanaro continua a fare chiamate. Un lucchetto che salva vite. Poiché il numero di epidemie e morti quotidiane sale a nuovi livelli questa settimana, i ricercatori del principale ente sanitario brasiliano PioCruz hanno affermato che il più grande paese del Sud America sta affrontando un “disastro” senza precedenti. Le unità di terapia intensiva in quasi 26 stati del Brasile e nel distretto federale con la capitale, Brasilia, sono ormai o quasi al completo, ha avvertito l’agenzia: “La situazione è assolutamente critica”. Il leader di estrema destra del Brasile ei suoi alleati stanno continuando a ridurre un’eruzione che ha ucciso più di 287.000 persone, rendendolo il secondo numero più alto al mondo e, come risultato di una variante B1 un po ‘altamente contagiosa, ora precipita alla sua fase più pericolosa. “La nostra situazione non è così importante. È davvero confortevole rispetto ad altri paesi”, ha detto Mercoledì Ricardo Barros, leader di Bolsanaro nella camera bassa, con 2.798 morti e 90.830 nuovi casi. Rio Grande do Sul e San Paolo – hanno mentito tale affermazione. Una donna mostra un poster che dice “Niente letto in terapia intensiva” Foto: Joytson Alves / EPA Pascolik, che lavora in un ospedale pubblico a Turatos, ei membri del suo team sono stanchi quando lottano per far fronte a una pila di pazienti Ha detto di aver visto lacrime di frustrazione. Martedì ha avuto un letto gratuito per la sua unità da 20 letti e chiede di ospitare 22 pazienti peggiori della cov. Indicando la situazione più drammatica nella città di Ponta Bore, 120 miglia lungo la strada al confine con il Paraguay, il medico ha detto che è “terrificante” dove un ospedale con 30 letti Govt ICU ammette una media di 10 pazienti al giorno. Le cose andarono anche peggio nella capitale dello stato, Combo Grande. “Mi è stato detto ieri che c’era un ospedale sanitario con 20 ambulanze parcheggiate fuori. I pazienti provenivano da piccole città dell’interno e non c’era nessun posto dove metterli – quindi li hanno tenuti in ambulanze”, ha detto Basholik. La mappa del Brasile mostra il potenziale di terapia intensiva Il medico di 39 anni ha ammesso che i suoi 20 posti letto in terapia intensiva erano occupati dopo un mese di ricovero e Maxut ha suggerito che l’unico modo per prevenire l’infezione del virus era “il blocco completo”. La signora Bolzano si è opposta all’idea, temendo il possibile impatto sull’economia e le sue speranze per la rielezione del prossimo anno. Con 212 milioni di cittadini, il Brasile rappresenta il 2,7% della popolazione mondiale, ma è stato colpito da oltre il 10% delle sue morti governative. Il Brasile rappresenta il 2,7% della popolazione mondiale, ma rappresenta oltre il 10% delle sue morti governative. Maxud ha risposto mercoledì dopo che San Paolo ha subito 679 morti in un solo giorno. “È come se fossimo bloccati in un buco e le pareti si chiudessero su di noi.” A mille miglia di distanza, nello stato nord-orientale di Pernambuco, le unità di terapia intensiva erano piene al 96%, la storia era la stessa e Kovit ha battuto quasi l’intero paese in una volta. “La gente dice che il Brasile cadrà”, ha detto giovedì mattina il medico di terapia intensiva Pedro Carvalho, iniziando un turno di 12 ore in un ospedale universitario nella città fluviale di Petrolina. “Ma siamo già collassati – completamente crollati”, ha detto Carvalho, 41 anni, il cui ospedale ha aggiunto 10 nuovi letti in terapia intensiva lunedì mattina e ha riempito tutto entro il tramonto. Il medico ha cancellato le affermazioni del partner di Bolsanaro secondo cui gli ospedali brasiliani erano convenienti. “Sarebbe molto bello chiamare questa notizia falsa. È una bugia completa. Sanno molto bene quanto siano brutte le cose”, si è lamentato Carvalho. Ha aggiunto: “Vorrei invitare questi negazionisti a venire in terapia intensiva e coprire alcuni dei cambiamenti – davvero per i pazienti. Non trattati, ma aiutaci a informare le famiglie che i loro cari sono morti. Forse possono smettere di mentire. “Da ogni terapia intensiva sono arrivate storie di vita che si sono concluse bruscamente e inutilmente. Ho avuto tre persone sui ventilatori , tra cui una donna di 22 anni e un’altra di 25 anni. Entrambe erano incinte quando sono arrivate. Uno ha perso il bambino e l’altro è stato in grado di partorire. Entrambi sono invadenti e in pessime condizioni “, ha detto. Andre Machado, un medico di Covit dello stato del Rio Grande do Sul, ha detto che il suo ospedale era pieno al 100% di unità di terapia intensiva e che doveva scegliere chi avrebbe avuto la possibilità di sopravvivere in terapia intensiva. “Oggi, 49 pazienti stanno aspettando un letto in terapia intensiva al pronto soccorso”, ha detto giovedì mattina. C’era posto solo per quattro persone. Maqsood, che lavora all’Ospedale Santa Casa de Misericardia di S வோ o Paulo, dice di non essere ancora stato costretto a interpretare Dio, ma sospetta che gli amici altrove abbiano risposto a queste telefonate e che il “fondo” arriverà presto da lui. “Ho paura, ho paura di quello che succederà dopo”, ha detto mentre il suo paese fissava l’abisso.

READ  Il potere delle variazioni infettive L'Europa si imbatte nell'ascesa del virus corona