QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La polizia francese agisce sempre più aggressiva contro i barconi di migranti sulla Manica: “Potrebbero fare molte vittime”

La polizia francese agisce sempre più aggressiva contro i barconi di migranti sulla Manica: “Potrebbero fare molte vittime”

Collettivo di ricerca Rapporti del faro Cercato insieme a le Monde, Der Spiegel E osservatore Attività francesi nel canale da mesi. Utilizzando riprese video, documenti trapelati e dichiarazioni di testimoni oculari, guardie di frontiera e funzionari di alto rango, sono stati in grado di documentare varie situazioni in cui la polizia francese ha effettuato manovre pericolose vicino a barche che trasportavano migranti e rifugiati.

Ad esempio, le foto mostrano una motovedetta francese nel porto di Dunkerque che sfreccia più volte attorno a una barca di migranti, con l’obiettivo di creare onde e riempire la barca d’acqua. Di conseguenza, i migranti devono tornare nella Francia continentale. Il suddetto video mostra circa 25 persone a bordo dell'imbarcazione.

In altre immagini, si vede una barca della polizia navigare accanto a un’imbarcazione che trasporta migranti, e i passeggeri vengono minacciati con una grande bomboletta di spray al peperoncino. Ci sono anche resoconti di motovedette che speronano barche di migranti e di poliziotti che trafiggono gommoni con coltelli, costringendo i loro occupanti a nuotare verso la riva. Un immigrato indiano, tra gli altri, testimonia su questo argomento. “Abbiamo dovuto nuotare per 10 minuti e siamo quasi morti.”

READ  9 morti, 5 dispersi, 125 milioni di dispersi: l'esito dell'occupazione russa della centrale nucleare di Chernobyl | Guerra tra Ucraina e Russia