QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La Spagna vuole unirsi al caso del genocidio contro Israele presso la Corte internazionale di giustizia

La Spagna vuole unirsi al caso del genocidio contro Israele presso la Corte internazionale di giustizia

Il caso del genocidio commesso dal Sudafrica contro Israele davanti alla Corte internazionale di giustizia

Alla fine dello scorso anno, il Sudafrica ha intentato una causa contro Israele davanti alla Corte internazionale di giustizia dell’Aia, la più alta corte delle Nazioni Unite.

Il Sudafrica accusa Israele di aver violato la Convenzione sul genocidio durante il suo attacco militare alla Striscia di Gaza.

La Corte internazionale di giustizia non si è ancora pronunciata sul merito del caso. Potrebbero volerci anni. Ma alla fine di gennaio, la Corte internazionale di giustizia ha ordinato a Israele di adottare tutte le misure possibili per evitare il genocidio.

A marzo, la Corte internazionale di giustizia ha emesso una seconda sentenza provvisoria, ordinando a Israele di consentire con urgenza ulteriori aiuti umanitari di emergenza a Gaza.

Alla fine di maggio, la Corte internazionale di giustizia ha emesso una terza sentenza provvisoria su questo caso. La Corte internazionale di giustizia ha quindi ordinato a Israele di fermare il suo attacco a Rafah. La Corte internazionale di giustizia chiede inoltre a Israele di aprire il valico di Rafah affinché gli aiuti umanitari possano nuovamente entrare nella zona.

La Corte internazionale di giustizia non è la stessa cosa della Corte penale internazionale. Ciò potrebbe mettere le persone sotto processo per crimini di guerra. La Corte internazionale di giustizia giudica le controversie tra Stati.

READ  Impeachment e arresto del presidente del Perù per essersi rifiutato di cedere il potere | All'estero