QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lasceremo questi numeri di questo sport alle spalle per sempre nel 2023

Lasceremo questi numeri di questo sport alle spalle per sempre nel 2023

L'anno 2023 ci ha regalato molti momenti sportivi memorabili, ma a volte rimaniamo indifferenti alla notizia di decessi legati allo sport. Gino Mader, Tijl De Dekker, Gianluca Vialli, Stephane Demol,… ci sono stati tutti portati via quest'anno.

Ciclismo: una tragedia di Mader e De Decker

Bjorg Lambrecht, Wouter Weylandt, Michael Goolaerts, Antoine Demoitié,… Sfortunatamente, la morte corre ancora nel gruppo. E non è diverso nel 2023.

È così che abbiamo perso Gino Mader Uno degli scalatori più talentuosi della sua generazione. Lo svizzero è caduto durante la discesa dal passo dell'Albula mentre era in tournée nel suo Paese.

Il pericolo è sempre in agguato, non solo durante le gare, ma anche durante gli allenamenti. Tijl de Decker La Parigi-Roubaix vinse la categoria Under 23 a maggio, ma pochi mesi dopo si verificò un incidente stradale.

Ha avuto la fortuna di vivere a lungo: Federico Bahamontes. L'Aquila di Toledo trovò il suo terreno di caccia preferito tra le montagne, conquistando 6 volte la classifica Tour Mountaineer e la vittoria assoluta nel 1959. All'età di 95 anni, l'Aquila trovò il suo nido finale.

Molto più giovani dovevamo diventare ex ciclisti Leone Vistra consegna. L'olandese ha vissuto la sua vita senza compromessi e spesso ha cercato gli estremi. Ma all’età di 40 anni, l’animale nella sua testa divenne “mostro”.

Gino Mader è morto durante il Giro di Svizzera

È stato segnato anche un ultimo segno di vita

  • Renato Luongo (85): Cinque volte campione del mondo di ciclismo, è uno dei pionieri del cross country.
  • Arturo Gravallos (25): Un tumore al cervello strappa crudelmente lo spagnolo dalla EOLO-Kometa del gruppo.
  • Mark Groeneveld (20): Un olandese è morto di infarto un giorno dopo aver partecipato a una gara professionistica a Hong Kong.
  • Remy De Moure (85): Un industriale che ha investito gran parte della sua fortuna nelle corse come sponsor di diverse squadre.
  • Etienne De Pauly (69): È morto dopo una lunga malattia il servitore di Eddy Merckx e padre dell'ex calciatore professionista Davey De Pauly.
  • Leone Sterk (86): Vice campione olimpico del chilometro ai Giochi del 1960.
  • Klaus Bugdahl (88): Ciclista tedesco che ha vinto 37 gare della Sei Giorni.
READ  I DJ Qmusic Martin e Dorothy regalano auto in onore del loro millesimo programma radiofonico, il primo vincitore urla di gioia | spettacolo

Longo

Renato Luongo, pioniere del ciclocross.

Calcio: icone del club ed ex Red Devils

Anche il mondo del calcio ha dovuto lasciare andare alcuni grandi nel 2023, basti pensare Bobby Charltonicona del Manchester United e pilastro dell'Inghilterra campione del mondo nel 1966.

Anche Gianluca Vialli Ci ha lasciato quest'anno, troppo presto. L'attaccante italiano ha vinto la Champions League con la Juventus e, come assistente di Roberto Mancini, è stato il talismano dell'Azzurra nella corsa al titolo europeo nel 2021.

Ancora in Italia Silvio Berlusconi Trasferirlo nella sua ultima dimora. L'ex primo ministro e uomo d'affari è proprietario del Milan da più di 30 anni.

È stato un anno triste anche per il calcio belga, con la morte di diversi ex giocatori della nazionale: Stefano Demol, Cédric Roussel, Colore della polioness E Filippo Jarrot Tutti hanno avuto l'onore di indossare la maglia dei Red Devils.

la Talpa

Stephane Demol era presente alla leggendaria finale della Coppa del Mondo del 1986 in Belgio.

Inoltre vengono emarginati per sempre

  • Berger Jensen (72): Il famoso portiere danese del Club Brugge, che ha giocato, tra gli altri, in blu e nero, nella prima finale di Coppa dei Campioni.
  • Solo Fontaine (89): Attaccante francese e capocannoniere dei Mondiali del 1958, con 13 gol, che è ancora un record.
  • Cristiano Atsu (31): Nel terremoto in Turchia è morto, tra gli altri, anche l'ex giocatore ghanese del Newcastle.
  • Terry Venables (80): “The Hill” ha portato il Barcellona alla sua prima finale di Coppa dei Campioni ed è diventato rapidamente campione d'Europa nel suo paese con l'Inghilterra.
  • Theis Sliger (46): Giornalista ed ex addetto stampa a Eindhoven muore di leucemia.
  • John Motson (77): Leggendario commentatore della BBC e anche voce delle prime versioni dei videogiochi FIFA.
  • Trevor Francis (69): Primo trasferimento britannico da milioni, ha vinto due Coppe dei Campioni con il Nottingham Forest.
  • Luis Suarez (88): Nome spagnolo dell'attaccante uruguaiano e simbolo sia del Barcellona che dell'Inter. Vinse il Pallone d'Oro nel 1960.
  • Jan Jungbloed (82): Un portiere olandese che ha giocato tra i pali nelle finali dei Mondiali del 1974 e del 1978.
  • Serge Kimoni (58): L'ex difensore del Club Brugge è morto in un incidente stradale.
  • Willy Vanden Weingart (91): L'illustre ex presidente e proprietario del KV Mechelen.
  • Rod Giles (75): Macchina da gol olandese che ha giocato per Ajax, Eindhoven e Feyenoord e ha giocato anche per Club Brugge e Anderlecht in Belgio.
  • Emmanuel Ebidi (45): Il difensore nigeriano che ha colorato gli anni d'oro dell'Eendracht Aalst a metà degli anni Novanta.
  • Amanzo (83): L'attaccante spagnolo che è diventato 9 volte campione con il Real Madrid e ha vinto anche la Coppa dei Campioni con il Real Madrid.
  • Luca Vandershomen (69): ex portiere di KV Kortrijk, Cercle Brugge e AA Gent che ha segnato più gol nella massima serie da portiere. Durante la sua carriera ha tirato 22 calci di rigore.
READ  nella foto. Dietro le quinte dell'ultimo video musicale di Camille: "Lots of Barbie, Rock 'n' Roll and a Broken Heart" | spettacolo

Jensen

I poster di Berger Jensen decoravano le camere da letto di molti giovani tifosi del club.

Morti in altri sport

Oltre al calcio e al ciclismo, quest’anno ha particolarmente sofferto l’atletica leggera. Dick Fosburynoto per aver floppato Fosbury nel salto in alto, Jim HinesIl primo uomo a correre 100 metri in meno di 10 secondi e una leggenda del salto in lungo Ralph Boston Erano tutti nell'era Mubarak.

Ma su questo non si può dire nulla Tori Bowie, il corridore americano diventato campione olimpico e mondiale. Bowie, 32 anni, è morta a causa di complicazioni durante la gravidanza.

Morì troppo presto anche lui: pilota di rally irlandese Craig Breen, morto durante un giro di prova per il Rally di Croazia. Ex campione olandese di Formula 4 Delano van't Hoff Morì nuovamente sul circuito di Francorchamps, appena 18enne.

Fosbury

Una tecnica di salto che Dickie Fosbury immortalerà per sempre.

Anche loro ci hanno lasciato

  • Uriel Vandendreich (91): Mezzofondista belga che ha vinto due volte la maratona di Boston.
  • Ronnie van Esveld (75): Un famoso allenatore di boxe è morto a causa della rottura di un'arteria cardiaca.
  • Rosie Mittermayer (72): Regina dello sci alpino alle Olimpiadi del 1976 con due medaglie d'oro e una d'argento.
  • Giulia Itoma (18): Un talento italiano della pallavolo muore dopo essere caduto dalla sua camera d'albergo.
  • Ken Block (55): Il fenomeno dell'assembramento e la morte della star di YouTube dopo un incidente sulla neve.
  • Willis Reid (80): La leggenda del basket dei New York Knicks, “The Ultimate Team Player”.
  • Tim Lobinger (50): La leucemia è fatale per l'asta tedesca, campionessa del mondo indoor nel 2003.
READ  Il designer di mobili realizza mobili in cartone e questo è il risultato al di fuori

Mittermayer

Rosie Mittermayer è stata la regina del pattinaggio ai Giochi invernali del 1976.

Chiunque abbia domande sul suicidio può chiamare il numero verde gratuito 1813 o Suicide1813.be.

Hai bisogno di una chiacchierata? Allora puoi chiamare Tele-Onthaal 24 ore su 24, 7 giorni su 7 al 106. Puoi anche chattare tramite www.tele-onthaal.be.

I giovani possono contattare Aweil al numero di telefono 102, oppure tramite chat su awel.be.