QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'attrice di “The Mandalorian” Gina Carano fa causa alla Disney per discriminazione: Elon Musk paga le spese legali |  celebrità

L'attrice di “The Mandalorian” Gina Carano fa causa alla Disney per discriminazione: Elon Musk paga le spese legali | celebrità

celebritàTre anni dopo, il licenziamento dell’attrice di “The Mandalorian” Gina Carano (41) da parte della Disney risuona ancora. L'attrice ha ora fatto causa alla Disney per discriminazione e risoluzione illegittima del suo contratto. Riceverà assistenza da Elon Musk, proprietario di X, che pagherà l'operazione.

Gina Carano è stata licenziata dalla Disney nel 2021 dopo aver pubblicato un post sui social media paragonando il trattamento dei repubblicani a quello degli ebrei durante la seconda guerra mondiale. All’epoca, la Disney descrisse i suoi messaggi come “spaventosi e inaccettabili”. Ma secondo l'attrice, il suo contratto con la Disney è stato risolto ingiustamente e anche lei è stata oggetto di discriminazione. “Disney e Lucasfilm hanno chiarito che solo una dottrina di pensiero, parola o azione è accettabile nel loro impero, e che coloro che osano metterla in discussione o non riescono ad aderirvi pienamente non saranno tollerati”. Inoltre, Jenna sostiene anche che la Disney ha chiuso un occhio quando le star maschili hanno condiviso dichiarazioni politiche online. Secondo lei, non sono stati processati né finanziariamente né professionalmente.

Per questo motivo l'attrice chiede ora un risarcimento di 75.000 dollari (circa 70.000 euro). È interessante notare che Elon Musk è colui che finanzierà la causa. In precedenza aveva promesso di pagare le spese delle azioni legali intraprese da persone che affermavano di essere state discriminate tramite messaggi su X, l'ex sito di Twitter. “A testimonianza del nostro impegno a favore dei social media e della libertà di espressione, siamo orgogliosi di sostenere finanziariamente la causa di Gina Carano, dandole l'opportunità di difendere il suo diritto alla libera espressione sul lavoro senza bullismo, intimidazione o discriminazione”, Joe Benarroch, CEO di X, si legge in un comunicato.

READ  Prima irraggiungibile, poi dimenticato Scoop: Andre Hazys sbaglia in JOE | musica

Né Disney né Lucasfilm hanno ancora risposto alle accuse di Gina Carano.

(Leggi di più sotto l'immagine)

Pedro Pascal e Gina Carano in The Mandalorian ©Lucasfilm

Polemica sui social

“Gli ebrei venivano picchiati per strada”, ha scritto Carano in un post sui social media del 2021. Non dai nazisti, ma dai loro vicini. Anche dai bambini. Poiché la storia è stata modificata, la maggior parte delle persone non si rende conto che i nazisti furono in grado di radunare migliaia di ebrei solo perché il governo li fece odiare dai loro vicini semplicemente perché erano ebrei. Non vedo come questo sia diverso dall'odiare qualcuno a causa delle sue opinioni politiche. Questo messaggio ha scatenato molte polemiche sui social.

Questa non era la prima volta che Jenna veniva criticata per i suoi messaggi. Nel 2020, ha già deriso l’uso delle mascherine, parlato in modo sprezzante del movimento Black Lives Matter e affermato che erano state commesse frodi durante le elezioni presidenziali. “Hanno cercato un motivo per licenziarla per due mesi”, disse all'epoca una fonte all'Hollywood Reporter. “Questa è stata solo l'ultima goccia.”

Leggi anche

L'attrice Gina Carano licenziata da “The Mandalorian” dopo post “oltraggiosi e inaccettabili”

L'attrice Gina Carano di “The Mandalorian” risponde al debutto: “Non sono l'unica ad essere stata vittima di bullismo da parte della Disney”

Dopo alcune dichiarazioni offensive che l'hanno portata al licenziamento: l'attrice di “The Mandalorian” Gina Carano non intende chiedere scusa