QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Linda de Mol ha già ricevuto segnali di cattiva condotta su “The Voice of Holland” nel 2020 | Violenza sessuale in “Voice of the Netherlands”

spettacoloLinda Dutch Monthly, che fa parte della società di media Talpa ed è di proprietà di John de Mol, ha ricevuto indicazioni concrete di comportamento sessuale offensivo dall’allenatore di “Voice of the Netherlands” Ali B nel giugno 2020. La rivista ha parlato con due donne che hanno affermato di averlo fatto è stato vittima di molestie sessuali nei confronti dell’artista, compreso un ex concorrente, presumibilmente violentato da lui. Tuttavia, nulla è stato pubblicato sulle testimonianze.




“ANGE” di BNNVara ha rivelato la scorsa settimana che diversi importanti dipendenti di “The Voice of Holland” sono colpevoli di comportamenti sessualmente offensivi. Saranno allenatori Ali B e Marco Borsato, caposquadra Jeroen Rietbergen – fino a poco tempo fa compagno di Linda – e direttore. Alla trasmissione, John de Mol, creatore e produttore di lunga data dello show, ha risposto con shock. De Mol ha affermato che dall’inizio di The Voice nel 2010, ha sentito parlare di cattiva condotta solo dal dipendente del programma, il leader della band Rietbergen.

Leggi di più sotto il video: BOOS Brief Report su “Voice of the Netherlands”

Sembra ora che il mensile Linda, che fa parte di Talpa dal 2019 e guidato da suor Linda de Mol, abbia già ricevuto segnali concreti di cattiva condotta sessuale da Ali B. Nel 2014, è stata invitata nello studio di Ali B ad Almere, dove avrebbe fatto sesso con una donna di 18 anni in quel momento. Secondo il testimone, si è irrigidita e non ha osato fare nulla a causa dell’equilibrio di potere. Un’altra donna ha riferito di palpeggiamento indesiderato. Le due donne volevano condividere anonimamente la loro esperienza con Linda, ma non volevano denunciare l’incidente in quel momento.

READ  Bill Cosby è pieno di piani dopo il suo rilascio: sta arrivando...

Leggi di più sotto l’immagine.

Alì b © BELGAIMAGE

Tuttavia, il Volkskrant olandese scrive che le testimonianze non hanno portato alla pubblicazione. Lo dimostrano le conversazioni con diversi (ex) dipendenti di Linda, messaggio confermato dal direttore creativo della rivista. Il caporedattore avrebbe ritenuto che le prove fossero “estremamente scarse”. “Credevamo totalmente nelle donne, ma erano necessarie ulteriori prove”, ha affermato il direttore creativo Gildo van der Bell. “Nella nostra ricerca abbiamo parlato con una giovane donna che ha parlato anche della cattiva condotta sessuale di Ali B.. Tuttavia, non abbiamo ritenuto che l’onere della prova (ancora) fosse sufficientemente alto per pubblicarlo e non c’era nemmeno un rapporto. La pubblicazione dell’epoca avrebbe potuto arrecare danno alle vittime”.

Linda de Mol è stata informata delle testimonianze, ma la società madre Talpa no. Dice di non aver condiviso le accuse con il fratello John “per rispettare l’anonimato e i desideri della vittima”. Nel marzo 2021, gli editori hanno contattato il produttore di software Tim Hoffman di “BOOS” dopo aver chiamato i testimoni. E in una conversazione personale con le due giovani donne, le testimonianze sono state consegnate a lui e ai suoi editori nel marzo 2021. Siamo molto felici e orgogliosi che queste due donne coraggiose abbiano ora denunciato e che la loro esperienza abbia trovato un palcoscenico, così che queste pratiche possono essere fermate”, conclude Van der Bell.

Nel frattempo, sono state presentate due accuse contro Ali B, una delle quali per stupro. Prima della comparsa del secondo rapporto, RTL ha temporaneamente interrotto la cooperazione con il rapper. Ali B non vuole rispondere alle accuse di Volkskrant. Ha anche negato con forza qualsiasi accusa precedente.

Leggi anche

FAMK Louise sta valutando la possibilità di adottare misure contro il “pettegolezzo” sui commenti su B

Scandalo audio: questo è ciò che fa il protagonista Jeroen Rietbergen in riabilitazione contro la sua dipendenza dal sesso

Guarda anche: Jeroen Rietbergen sta lavorando sulla sua dipendenza dal sesso qui?

Linda in John de Mol

Linda in John de Mol © Foto: Leo Vogelzang VOF

Linda Magazine, con Linda de Mol in copertina

Linda Magazine, con Linda de Mol in copertina © RV