QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Inter non si lascia scappare la semifinale contro il connazionale Milan |  Champions League 2022/2023

L’Inter non si lascia scappare la semifinale contro il connazionale Milan | Champions League 2022/2023

Otteniamo il derby di Milano in semifinale di Champions League. L’Inter non rinuncia al doppio premio dell’andata contro il Benfica in un ritorno ricco di gol: 3-3. Romelu Lukaku ha svolto un ruolo di supporto all’Inter come sostituto.

Inter-Benfica in sintesi:

  • Momento chiave: Come ieri a Napoli, stasera c’è anche una fase di rigore molto discutibile a Milano. Poco dopo l’intervallo, Martinez colpisce Ursines in area di rigore, ma l’arbitro Del Cerro Grande e il VAR non vedono alcun problema. Dieci minuti dopo, l’autore del reato Martinez ha segnato il 2-1.
  • uomo partita Federico Dimarco era onnipresente all’Inter. L’italiano ha smantellato alcuni contrasti difensivi cruciali ed è stato sostanzialmente in vantaggio di 2-1 con un ottimo lavoro e un passaggio simile, un gol che è stato l’ultima goccia per il Benfica.
  • distinto: L’Inter è in semifinale di Champions League per la prima volta dal 2010. Poi ha finalmente portato a casa il trofeo dalle grandi orecchie con Jose Mourinho. Il Benfica ha raggiunto i quarti di finale sei volte, ma non è mai riuscito ad avanzare ai quarti di finale al Ball of Champions.

L’inizio del sogno Inter grazie a Barella

Dopo aver vinto 0-2 a Lisbona, l’Inter sembrava un gatto nella coppa e al 15′ della gara di ritorno anche il Benfica ha potuto rinunciare alla sua ultima speranza. Proprio come la scorsa settimana, Barella ha aperto le marcature. Poi di testa, ora con un gran tiro. Taglia alla sua sinistra e poi lancia la palla in porta.

Un duro colpo per il Benfica, che più volte si è scontrato con l’incrollabile difesa dell’Inter. Solo in fase in piedi gli ospiti avrebbero potuto minacciare, ma Onana ha avuto ragione su punizione di Grimaldo.

Poco prima dell’intervallo, improvvisamente si aprono delle falle nella difesa nerazzurra e Orsnes ne approfitta al massimo. Il norvegese è saltato nel vuoto dopo un ottimo cross di Rafa Silva, ha superato Dumfries e ha regalato a Onana un bel colpo di testa. 1-1 e improvvisamente il Benfica ritrova fiducia.

Uscita onorevole dal Benfica

Gli ospiti hanno iniziato il secondo tempo di buon umore. Il subentrato Neres ha fornito abilità extra al Benfica, e improvvisamente l’Inter ha avuto difficoltà sotto la pressione portoghese. Dieci minuti dall’inizio del primo tempo, la squadra di casa se la cava con un rigore quando Martínez mette a terra Orsens.

L’Inter non si spegne, ma basta un guizzo di classe di Demarco a metà ripresa per assicurarsi il biglietto per la semifinale. Dopo un bel duetto con Mkhitaryan, è seguito da un cross perfetto per Martinez e ha chiuso bene.

A quindici minuti dalla fine Lukaku entra per Correa. Lukaku non ha concluso molto, colpendo subito la Corea dopo essere entrato. L’argentino Otamendi ha tagliato a lato e ha sparato la palla attraverso il palo. 3-1 e ammonizione fino al Benfica.

Tuttavia, è stata un’uscita onorevole per i visitatori. Dopo un clamoroso errore di Brozovic, il tiro di Neres colpisce il palo, ma Antonio Silva riesce a pareggiare con una punizione di Grimaldo. Nei tempi supplementari, il subentrato Musa ha segnato il gol del pareggio.

Il Benfica alla fine non c’entra e, come la scorsa stagione, è bloccato ai quarti di finale. L’Inter può prepararsi per un derby contro i rivali del Milan in semifinale.

  1. Secondo tempo, minuto 96. La fine. Otteniamo il derby di Milano in semifinale di Champions League. Dopo il Milan di ieri, ora arriva in semifinale anche l’Inter. I padroni di casa si salvano quando il Benfica non riceve un rigore all’inizio del secondo tempo, ma poi Lautaro Martínez e Correa passano il turno. Il Benfica è arrivato sorprendentemente nella fase finale, ma ancora una volta è dovuto scendere nei quarti di finale. .
  2. Il secondo tempo, al 96′, la partita è finita
  3. Secondo tempo, 95° minuto, arriva il Benfica! Nei tempi supplementari, il Benfica è ancora alla pari. In una fase caotica davanti alla porta, Musa ha calciato il pallone oltre Onana in porta. Pertanto, l’uscita del Benfica rimarrà onorevole. .
  4. Cartellino giallo per David Neres del Benfica durante il secondo tempo, minuto 95
  5. Il gol della ripresa, al 95′, di Petar Musa, giocatore del Benfica. 3, 3.
  6. Secondo tempo, minuto 91. Nonostante la situazione disperata, il Benfica continua a cercare il pareggio. L’avventura in CL del club portoghese è agli sgoccioli. .
  7. Secondo tempo, minuto 89. Sostituzione al Benfica, dentro Andreas Schilderup e fuori Joao Mario
  8. Secondo tempo, minuto 86. Silva con un gol per connettere. Il Benfica fa 3-2. Grimaldo devia un calcio di punizione sopra la testa di Antonio Silva, che colpisce di testa appena oltre la portata di Onana. Tuttavia, il Benfica non sta comprando molto con esso. .
  9. Il gol della ripresa, all’86’, di Antonio Silva, giocatore del Benfica. 3, 2.
  10. Neris contro il palo! Brozovic sbaglia in difesa, ha appena passato palla a Neres. Ha subito colpito forte, ma il suo tiro ha colpito il palo. & nbsp; . Secondo tempo, 84° minuto.
  11. Secondo tempo, 84° minuto.
  12. Secondo tempo, minuto 82. Giallo per Musa. La frustrazione sale al Benfica. Il subentrato Musa è appena entrato e sta già commettendo un grosso errore. Diventa giallo. .
  13. Cartellino giallo per Petar Musa del Benfica nel secondo tempo, minuto 81
  14. Secondo tempo, minuto 80. Cambio nel Benfica, dentro Petar Musa, fuori Tchkinio
  15. Secondo tempo, minuto 80. Cambio al Benfica, dentro Joao Neves, fuori Rafa Silva
  16. Secondo tempo, minuto 80. Cambio in casa dell’Inter, Danilo D’Ambrosio dentro, Alessandro Bastoni fuori
  17. Secondo tempo, min 80. Cambio in casa dell’Inter, entra Ruben Goossens, esce Federico Demarco
  18. Secondo tempo, minuto 78. La Corea completa la festa! La Corea è appena in campo quando colpisce nel segno! Il sostituto taglia alla sua destra nel sedici e dirige la palla attraverso il palo in porta. Il suo primo gol con l’Inter da fine ottobre. La festa della squadra di casa è finita. .
  19. Gol nella ripresa, al 78′, di Joaquín Correa dell’Inter. 3, 1.
READ  Omloop Het Nieuwsblad stars: Van Aert ha di nuovo 'Crosser' al suo fianco | Omloop Het Nieuwsblad