QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'Italia è sfuggita a un nuovo dramma dopo un discutibile calcio di rigore all'ultimo minuto contro l'Ucraina

L'Italia è sfuggita a un nuovo dramma dopo un discutibile calcio di rigore all'ultimo minuto contro l'Ucraina

Un altro disastro nazionale scongiurato. L'Italia si è qualificata per l'Europeo in finale. Ma gli azzurri sono rimasti ancora un po' traballanti e traballanti nel finale assoluto. Kristen ha commesso un altro fallo nell'area grande durante i tempi supplementari, ma l'arbitro lo ha permesso. Una decisione controversa che ha segnato il destino dell'Ucraina.

L'Italia ha iniziato con un coltello alla gola a Leverkusen. Per il biglietto per gli Europei hanno dovuto combattere in uno scontro diretto contro l'Ucraina.

Gli Azzurri hanno saltato la Coppa del Mondo in Qatar due anni fa e, in quanto campioni in carica, non possono permettersi una seconda sconfitta per qualificarsi a un torneo importante.

L'Italia ha chiaramente lottato contro quei flashback nelle fasi iniziali. Ma dopo tanti nervosismi nelle fasi iniziali, la partita è gradualmente migliorata.

Il nuovo allenatore della Nazionale Luciano Spalletti ha promesso fin da subito di innamorarsi nuovamente dei calciatori della sua Nazionale. Ma nonostante la combinazione calcio – che ha mostrato frammenti del suo regno al Napoli – gli italiani non potevano credere nel regno della verità.

Il maestro tattico italiano ha scoperto che la sua squadra, priva di un obiettivo, alla fine ha iniziato a dubitare di se stessa ed è passata ad un approccio più conservatore. Con successo. Il gioco tattico degli scacchi non produce spettacolo, ma non produce nemmeno molti gol.

Anche se c'è stato un vero momento shock per gli italiani nel finale assoluto. Brian Christian ha sconfitto Mudrik Michael nel big box all'ultimo minuto. Punizione? No, nonostante la chiara connessione tra i due, l'arbitro ha respinto l'incidente.

READ  L'Italia sarà indipendente dal gas russo entro il 2024

Un risultato discutibile con conseguenze pesanti: l'Italia va comunque agli Europei, l'Ucraina retrocede agli spareggi.

Il centrocampista dell'Arsenal Oleksandr Zinchenko era nel campo dei perdenti: “Naturalmente tutti sono delusi dal risultato, ma non dalla partita. Abbiamo fatto bene contro i campioni d'Europa in carica”.

“Se analizziamo, possiamo portare con noi molte cose positive per il futuro. Abbiamo una grande squadra e un futuro brillante”.

Il tecnico della Nazionale Serhij Rebrov si è dimesso: “Dal mio punto di vista era un rigore, ma hanno controllato e non lo era”.

Lasciandosi alle spalle la fase dei rigori, ha elogiato il pubblico per aver sostenuto la squadra ucraina e i giocatori italiani per aver cantato l'inno nazionale ucraino. “È tutto molto emozionante.”

Gli azzurri hanno dimenticato la fase dei rigori nelle reazioni successive: “L'Ucraina è stata difficile per noi”, ha detto il tecnico Spalletti. “Abbiamo giocato una buona partita e nella prima mezz'ora avevamo già abbastanza occasioni per fare la partita”.

“Ma poiché non abbiamo segnato, la partita è diventata molto sporca e fisica. L'Ucraina ha portato in campo giocatori più fisici. Alla fine non è stato il calcio, ma è successa la cosa più importante”.

Sicuramente contento anche il portiere Donnarumma: “Siamo dove dovremmo essere nonostante tutti gli ostacoli. Grazie al nuovo allenatore e al nuovo staff siamo tornati. Andiamo all'Europeo per vincere”.

Spalletti è subentrato a Roberto Mancini ad agosto con 3 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta.