QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lo stupro di gruppo di una ragazzina di 13 anni sconvolge l'Italia e riaccende il dibattito sull'immigrazione |  All'estero

Lo stupro di gruppo di una ragazzina di 13 anni sconvolge l'Italia e riaccende il dibattito sull'immigrazione | All'estero

Una ragazza di 13 anni è stata stuprata di gruppo in Sicilia, in Italia. La ragazza è stata trascinata in un bagno pubblico in un parco di Catania da sette giovani e stuprata di gruppo da due di loro, mentre il suo fidanzato veniva costretto. Si ritiene che tutti e sette gli aggressori siano giovani immigrati egiziani. L’incidente è un duro colpo per l’estrema destra in Italia, dove il dibattito sull’immigrazione non è comunque necessariamente alimentato.

L'aggressione è avvenuta il 30 gennaio nella città siciliana di Catania intorno alle otto e mezza. La vittima, una ragazza di 13 anni, stava passeggiando nel parco di Villa Bellini con il fidanzato 17enne quando un gruppo di giovani egiziani di età compresa tra i 15 ei 19 anni ha iniziato a molestare la ragazza e il suo fidanzato. La coppia è stata poi catturata e spinta brutalmente in un bagno pubblico. Lì, alcuni degli aggressori hanno afferrato il fidanzato, mentre altri due hanno aggredito la ragazza.

“Ti prego, non farmi del male”

“È stato un incubo”, ha testimoniato in forma anonima la settimana scorsa la ragazza a 'La Republicca'. “Non c'era nessun altro in giro. Abbiamo fatto tutto il possibile per scappare. Ma la ragazza e la sua amica non hanno potuto fare nulla contro i sette aggressori con loro due. “La mia amica ha urlato e urlato”. La ragazza si è implorata: “Io ti prego, non farmi del male. Lasciami andare. !” Non ha aiutato. Alla fine, ad un certo punto, la coppia fuggì. Hanno immediatamente chiamato i Carabinieri, che sono riusciti ad arrestare gli aggressori nell'arco di 24 ore, anche grazie alle riprese delle vicine telecamere di sorveglianza.

READ  L'Italia sta considerando una tassa del 26% sui profitti delle criptovalute

Una foto di un bagno pubblico dove è avvenuto lo stupro. ©ANP/EPA

sequenza

Una ragazzina di 13 anni non può dimenticare i volti dei due giovani che l'hanno violentata. Il giovane italiano ha subito individuato due dei sette indagati. Uno di loro ha anche prove evidenti del DNA. Si tratta di due minorenni. Gli altri cinque indagati non hanno voluto identificare formalmente la ragazza. Ha sottolineato di non vedere bene i loro volti e di non voler additare nessuno in particolare come innocente. Il suo ragazzo ha debitamente identificato gli altri cinque.

Mercoledì il giudice Carlo Umberto Cannella ha stabilito che gli indagati devono rimanere in custodia in attesa del processo, affermando che “rischiano di ripetere il delitto”. Il giudice ha sottolineato, tra l'altro, che l'orrore nella toilette “è cessato solo quando la donna è riuscita a staccarsi”.

“Minore non accompagnato”

Sette giovani, quattro adulti e tre bambini, tutti immigrati egiziani. Secondo i media italiani, sono arrivati ​​in Italia non molto tempo fa. Sono entrati illegalmente nel Paese come “minori non accompagnati” su imbarcazioni che attraversavano il Mediterraneo; Nel periodo da novembre 2021 a marzo 2023.

Una foto di un bagno pubblico dove è avvenuto lo stupro.
Una foto di un bagno pubblico dove è avvenuto lo stupro. ©ANP/EPA

“scioccato”

Dopo l'attentato c'è grande rabbia in tutta Italia e la (estrema) destra si agita. Il vice primo ministro italiano Matteo Salvini, capo del partito anti-immigrazione Lega, chiede la castrazione chimica obbligatoria per gli stupratori. La sua collega di partito Annalisa Tardino chiede la “deportazione immediata” degli imputati.

Il quotidiano conservatore “Il Giornale”, di proprietà della famiglia del defunto Silvio Berlusconi, ha pubblicato un editoriale feroce che puntava direttamente al problema migratorio in Italia. “Perché queste persone sono ancora in Italia e non deportate?” Gli autori hanno scritto. “La legge ci vieta di respingere gli immigrati clandestini minorenni perché si sono dichiarati minorenni al loro arrivo nel nostro Paese”.

READ  Carnevale a Venezia - Alcuni fatti meno noti

Una foto di un bagno pubblico dove è avvenuto lo stupro.
Una foto di un bagno pubblico dove è avvenuto lo stupro. ©ANP/EPA

Il primo ministro italiano di destra Giorgia Meloni, che ha visitato Catania lo scorso fine settimana, ha detto che, come molti italiani, è rimasta “scioccata” dall'incidente. Esprimendo le sue condoglianze alla vittima e alla sua famiglia, ha affermato che “la giustizia prevarrà”.

La migrazione è da molti anni una delle questioni politiche più importanti in Italia. L’attuale governo di destra Meloni, salito al potere nel settembre 2022 con una chiara agenda anti-immigrazione, sta cercando di ridurre l’immigrazione clandestina attraverso il Mediterraneo, ma finora non è riuscito a farlo nonostante i numerosi interventi. Nel 2023 sono arrivati ​​in Italia più di 155.000 immigrati; 52.000 in più rispetto all'anno precedente.

La guerra dei prezzi spinge i profughi a Lampedusa: “concorrenza tra bande criminali” (+)

“Due terzi di richiedenti asilo in meno in Belgio”: quanto è fattibile un accordo europeo sulla migrazione? (+)