QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Mads Pedersen rimane calmo nella caotica Parigi-Nizza, e Dean è anche il nuovo leader |  Parigi – Nizza 2023

Mads Pedersen rimane calmo nella caotica Parigi-Nizza, e Dean è anche il nuovo leader | Parigi – Nizza 2023

Parigi – Nizza: Corsa 2

corsa su strada corsa su stradadistanza 163,7 Quanto
posizione 12:59: Pazinville – 16:48: Fontainebleau

FINE

Non esiste un numero binario belga a Parigi Nizza. Mads Pedersen (Trek-Segafredo) ha vinto la seconda tappa in volata ed è anche il nuovo leader. Lo sprint è stato interrotto nell’ultimo chilometro cadendo in un asse stretto. Tim Merler e Arnaud de Lys non compaiono nel pezzo. Tadej Pogacar (Emirati Arabi Uniti) Ritira i bonus.

La seconda tappa Parigi-Nizza non aveva molto da offrire. Jonas Gregard ha attaccato proprio come ieri, ma non si è unito alla prima fuga.

I fan avevano temuto in anticipo, ma i venti non rappresentavano un grande pericolo. A 73 km dal traguardo, il gruppo si è spezzato in due, ma presto è seguita una fusione.

Gregaard ha ottenuto senza intoppi 6 punti per la classifica del Re delle Montagne e domani indosserà la maglia a pois. A 53 km dal traguardo ne ha avuto abbastanza e ha lasciato che il gruppo lo raggiungesse.

Pedersen eccelle nello sprint

Ad una nuova corsa veloce. A 10 km dalla fine, era uno sprint intermedio e Tadej Pogacar lo sapeva.

Ha vinto il premio per il secondo giorno consecutivo, prendendo così ancora una volta 6 secondi. In classifica ora ha 12 secondi di vantaggio su Vingaard.

La rincorsa allo sprint non è andata liscia. A causa di una caduta nell’ultimo chilometro, Arnaud de Lys non ha potuto correre. Fuori dalla festa anche Tim Merler, che ha avuto un problema meccanico e ha perso la maglia gialla.

C’era Mads Pedersen. Era notevolmente più veloce della concorrenza e respingeva facilmente Olaf Quigg e Magnus Kurt. Dane è anche il nuovo leader nella Parigi-Nizza e ha due secondi di vantaggio su Pogacar.

  1. 16:32 Nuovo leader Pedersen. Merlier non poteva interferire con il nemico. Pedersen passa al comando della classifica grazie ai secondi in più, Pogacar è secondo. .
  2. 16 ore 28 gioco finito
  3. 16:00 27. L’ultimo chilometro. Otteniamo uno sprint interrotto. .
  4. Caduta pesante. Si sta infilando nel gruppo. Cadere nella pancia del pacco. . 16:27
  5. 16:26 Asgreen porta avanti Merlier. .
  6. 16:26 Di Lai è troppo lontano, può correre? .
  7. 16:25, mancano ancora 3 km. Tanto nervosismo in gruppo. .
  8. 16 ore 24. Gregard ottiene lo spirito combattivo. Stesso ragionamento, era l’unico latitante. .
  9. 16 ore 23,5 km. Ci stiamo preparando per uno sprint. & nbsp; .
  10. 16:23. Dstny lotto nella lezione. Gli uomini di De Lay sono puntuali e guidano il gruppo. .
  11. 4 pm. 21. Finale. Gli ultimi 10 chilometri sono percorsi dal gruppo su una strada ampia e rettilinea. C’è un’altra rotonda a 500 metri dalla fine. Potrebbe essere un punto cruciale. .
  12. 16:18 Pogacar è il leader predefinito dopo lo sprint centrale. Ha 2 secondi di vantaggio su Merlier. .
  13. 16:17 Van Hooydonk ha dato a Matthews un enorme impulso nel periodo precedente. “È finita”, dice José de Cower. .
  14. Pogacar prende l’intero bottino. Lo sloveno è più veloce di Matthews e Van Hooydonk. Ottiene 6 secondi in più per il secondo giorno consecutivo. . 4 metri 16.
  15. 16:15, un forte grido di Van Hooijdonk a Matthews.

    Convulsioni da Van Hooijdonk a Matthews

  16. 16:14 Pogacar e Vingegaard si preparano allo sprint. .
  17. 16 ore 11. Pogacar interferirà nuovamente nello sprint centrale. Colpo di Rinat.
  18. 16:09 Ancora 5 chilometri nella corsa intermedia. Oltre ai punti per una maglia a punti, è possibile guadagnare anche secondi bonus. I piloti sono misti? .
  19. 16:06 Thibo Gernalik (Arcaia Samsik) è caduto ieri e ha perso molto tempo. La Lanterna Rossa è ancora sulla buona strada e fa parte del branco. .
READ  BK è il primo 'test riuscito' di Van der Plaetsen dopo lo shock di Tokyo: 'Ma il Mondiale è ancora incerto' | Atletica