QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nave da trasporto anfibio Vestzak varata in Italia verso il Qatar

Nave da trasporto anfibio Vestzak varata in Italia verso il Qatar

La nave da trasporto anfibio Al Fulk è stata varata a Palermo martedì scorso. La nave era destinata alla Marina del Qatar e costruita dal cantiere italiano Fincandieri. Fa parte di un ordine più ampio dalla Qatari Emiri Fleet a Fincandieri.


Al Fulk ha un dislocamento di 8.000 tonnellate e non è solo una LPD ma anche una nave per la difesa aerea. (Foto: Ministero della Difesa del Qatar)

Nel 2016 il Qatar ha chiuso un accordo da quasi 4 miliardi di euro con Fincantieri. Oltre alla nave da trasporto anfibio, il cantiere italiano sta costruendo anche quattro corvette e due pattugliatori per lo stato petrolifero. Quindi verranno consegnate un totale di sette navi.

Al Fulk, una landing platform dock (LPD), progettata secondo le regole RINAMIL per la classificazione delle navi e, come ha affermato lo stesso Fincantieri, “molto efficiente”: sarà una nave molto flessibile, in grado di svolgere diversi compiti. . Si va dagli interventi umanitari al supporto del personale militare e all’assistenza alle operazioni sul campo.

Nave da trasporto per la difesa aerea Vestzak
Al Fulk derivava dalle navi della classe San Giorgio. Si tratta di tre navi da trasporto anfibio commissionate alla Marina Militare Italiana tra il 1988 e il 1994. Nel 2012 l’Algeria ha introdotto una variante. Tutte e quattro le navi stanno ancora navigando.

Lo scopo di una nave da trasporto anfibia è solitamente principalmente quello di trasportare da o verso le zone costiere. La sua lunghezza è di 143 metri, paragonabile alla difesa aerea olandese Al Fulk e alle fregate di comando, quindi non è molto grande. Navi da trasporto anfibie olandesi Zr.Ms. Rotterdam e Zr.Ms. Johan de Wit è alto rispettivamente 166 e 176 metri. Tuttavia, Al Fulk, il radar multifunzione Chronos di Leonardo e il radar Chronos Power Shield in banda L, hanno anche il compito di fornire la difesa aerea.

READ  La Francia batte l'Italia, il Belgio tira fuori il momento di Van Bogel | Calcio

Al Fulk
L’aggiunta di un lanciatore verticale si traduce in una scatola rettangolare posizionata contro il lato dello scafo. Significativa l’apertura tra il balcone e il VLS rettangolare. (Foto: Fincantieri)

Specifiche di Al Fulk
Al Fulq è largo 21,5 metri e può portare a bordo fino a 550 persone. L’NH-90 dispone di alloggi per elicotteri, sebbene la piattaforma accanto alla sovrastruttura della nave sia troppo stretta per l’atterraggio o il decollo degli elicotteri. Quello spazio è davanti e dietro il mazzo. Gli elicotteri possono essere sollevati dall’hangar con un sollevatore, ma le pale del rotore devono prima essere spostate avanti e indietro prima di poter essere dispiegate.

La nave è pesantemente armata. C’è un sistema di lancio verticale con sedici celle. Sarà equipaggiato con missili antiaerei Aster 15 e Aster 30 sviluppati franco-italiani da Eurosam.

C’è anche un cannone Super Rapid da 76 mm e un cannone telecomandato MARLIN-WS da 30 mm, sviluppato dalla società di difesa italiana Leonardo. Infine, sono installati anche i lanciatori di esche Sylena Mk 2 di Lacroix Defense.

Tobia Autore: Tobias Kappel
Tobias lavora come giornalista freelance presso Marineschips.nl dall’agosto 2020. Inoltre, è attivo in riviste sportive, principalmente AD Sportwereld, Eurosport e Hockey.nl. Tobias ha studiato Storia e Pubblica Amministrazione e Scienze Organizzative all’Università di Utrecht e ha conseguito un Master in Media e Giornalismo all’Università Erasmus di Rotterdam.


Alimentato dai commenti