QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Palpitazioni cardiache nei bambini: qual è una frequenza cardiaca normale?

Palpitazioni cardiache nei bambini: qual è una frequenza cardiaca normale?









In questo articolo

Palpitazioni cardiache nei bambini: qual è una frequenza cardiaca normale?




file





Il cuore batte più velocemente quando il tuo bambino è attivo e più lentamente quando è seduto o dorme, ma quando la frequenza cardiaca è troppo veloce o troppo lenta? Quando si verifica un disturbo del ritmo cardiaco?





Come controllare la frequenza cardiaca nei bambini?





© Getty Images

Assicurati che tuo figlio sia seduto per almeno 5 minuti prima di iniziare. Posiziona le prime due dita sulla parte anteriore del collo o all'interno dell'incavo del polso, dell'ascella o del gomito. Le tue dita sono posizionate correttamente quando senti il ​​battito cardiaco. Imposta un timer per 30 secondi e conta il numero di colpi. Raddoppia questo numero per scoprire il numero di battiti cardiaci al minuto.

Leggi anche: Come misurare personalmente la frequenza cardiaca e qual è la frequenza cardiaca media per ogni età?









Frequenza cardiaca media o normale per età





  • Bambino (fino a 12 mesi): 100-160 battiti al minuto
  • Bambini piccoli (1-3 anni): 90-150 battiti al minuto
  • Scuola dell'infanzia (3-5 anni): 80-140 battiti al minuto
  • Bambini in età scolare (5-12 anni): 70-120 battiti al minuto
  • Adolescente (12-18 anni): 60-100 battiti al minuto

Leggi anche: Fibrillazione atriale: il disturbo del ritmo cardiaco più comune






READ  Il nuovo materiale per le protesi riduce il rischio di infezione

Cosa succede se tuo figlio avverte palpitazioni cardiache?





Tutti a volte sentono che il loro cuore batte più velocemente del solito. Ad esempio, durante l'attività fisica. Questi tipi di palpitazioni sono normali. D’altra parte, se il cuore batte troppo velocemente o troppo lentamente durante i periodi di riposo, potrebbe esserci qualcos’altro.

Leggi anche: Battito cardiaco saltato o ectasistolia: cos'è e cosa puoi fare al riguardo?






Quali sono i sintomi del disturbo del ritmo cardiaco?





È meglio controllare la frequenza cardiaca del tuo bambino se:
  • Lamentarsi di dolore al petto o sensazione di fiato corto
  • Sensazione di vertigini o rischio di svenimento
  • Palpitazioni o sensazione che il cuore stia perdendo un battito
  • Ha fiato corto (non dovuto all'asma)
  • Diventa pallido o ha le labbra blu

A volte, un disturbo del ritmo cardiaco può causare anche formicolio, secchezza delle fauci, mal di testa o nausea, ma in altri casi potrebbe non esserci alcun sintomo.

Leggi anche: Dolore toracico: quando pensi all'angina o all'infarto del miocardio?






Battito cardiaco lento nei bambini (bradicardia)





Una frequenza cardiaca più lenta del normale può indicare un problema.

Per i bambini, ciò può significare che ha difficoltà a respirare o che la temperatura corporea è scesa bruscamente e il bambino potrebbe soffrire di ipotermia. Una frequenza cardiaca più lenta del normale nei bambini può anche significare che c’è un problema con la struttura del cuore.

Leggi anche: Aritmia nei bambini: bradicardia (battito cardiaco troppo lento)

READ  Gli scienziati sviluppano un esame del sangue per l'Alzheimer: "La lotta contro la malattia sta guadagnando slancio"






Battito cardiaco molto veloce nei bambini (tachicardia)





Anche un battito cardiaco molto veloce può essere pericoloso. A volte il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue. Di conseguenza, il cervello, i reni, il fegato e il muscolo cardiaco stesso non ricevono abbastanza ossigeno.

Leggi anche: Aritmia nei bambini: tachicardia (battito cardiaco troppo veloce)









fonti:
























Ultimo aggiornamento: marzo 2024


















Articoli sulla salute nella tua casella di posta? Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un e-book gratuito di ricette salutari per la colazione.