QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Parla con tuo figlio: questo può influire sullo sviluppo del cervello

Parla con tuo figlio: questo può influire sullo sviluppo del cervello

Questo non solo aumenta il vocabolario di un bambino, ma sembra anche avere un effetto sulla concentrazione di una particolare sostanza nel cervello, secondo uno studio britannico.

Esame del cervello dei bambini addormentati

Risultati pubblicati in Giornale di neuroscienzesulla base dei dati di 163 bambini di età compresa tra i sei ei 30 mesi.

I bambini indossavano una giacca con un dispositivo che registrava il discorso che sentivano a casa.

I ricercatori sono stati i primi a notare che i bambini con una madre altamente istruita sono più spesso esposti a discorsi più maturi e producono loro stessi più suoni rispetto agli altri bambini.

Il passo successivo è stato quello di invitare 84 dei bambini in ospedale, dove i loro cervelli sono stati scansionati mentre dormivano.

Si scopre che i bambini di 30 mesi che hanno sentito molto parlare avevano più mielina nelle parti del cervello legate al linguaggio rispetto ai bambini a cui si parlava meno.

Tuttavia, con sorpresa dei ricercatori, si è anche scoperto che i bambini di sei mesi più giovani che ascoltavano più discorsi avevano concentrazioni più basse di mielina nel cervello.

Secondo gli scienziati, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che l’effetto del linguaggio degli adulti dipende dallo stadio di sviluppo del cervello.

Il cervello del bambino di sei mesi sta crescendo molto rapidamente, mentre il cervello del bambino di 30 mesi ha raggiunto uno stadio diverso in cui potrebbe essere più sensibile alle impressioni che influenzano il livello di mielina, dicono i ricercatori..

Sottolineano che sono necessarie ulteriori ricerche per comprenderne il significato a lungo termine. Il ruolo dei geni dei bambini non è attualmente chiaro.

stress durante la gravidanza

La pubblicazione degli scienziati britannici coincide con quella di un gruppo di ricerca danese sullo sviluppo precoce del linguaggio nei bambini.

La loro ricerca, presentata a Congresso annuale della Società Europea di EndocrinologiaSulla base dei dati di oltre 1.000 donne incinte.

Sorprendentemente, i risultati suggeriscono che livelli più elevati di cortisolo, l’ormone dello stress, nelle donne in gravidanza nel loro terzo trimestre possono aumentare le capacità linguistiche e linguistiche di un bambino nei primi anni.

I risultati preliminari indicano che i ragazzi esposti a livelli più elevati di cortisolo erano in grado di dire più parole, mentre le ragazze capivano più parole in giovane età.

READ  La cura dell’HIV fa un passo avanti con lo studio CRISPR