QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Per favore, non bere alcolici quando sei sull’aereo.”

“Per favore, non bere alcolici quando sei sull’aereo.”

La prossima volta che sei su un lungo volo e decidi di bere una bevanda alcolica prima di fare un pisolino, potresti voler resistere alla tentazione.

Un nuovo studio, pubblicato lunedì sulla rivista medica Thorax, ha scoperto che quando le persone dormono dopo aver bevuto alcolici in un ambiente a bassa pressione come gli aeroplani, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce e la frequenza cardiaca aumenta. I ricercatori hanno notato questa tendenza anche nelle persone giovani e sane.

I ricercatori affermano nello studio: “Anche nelle persone giovani e sane, la combinazione di consumo di alcol e sonno in condizioni ipotoniche pone un carico significativo sul sistema cardiaco e può portare a un peggioramento dei sintomi nei pazienti con malattie cardiache o polmonari”.

“Alte dosi di alcol possono potenziare questi effetti osservati, che possono aumentare il rischio di complicazioni di salute ed emergenze mediche durante il volo, soprattutto negli anziani e in quelli con condizioni mediche preesistenti”, hanno continuato i ricercatori. “I nostri risultati suggeriscono fortemente che il consumo di bevande alcoliche a bordo dovrebbe essere limitato”.

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno diviso 48 adulti sani di età compresa tra 18 e 40 anni in due gruppi: il primo si è recato in un laboratorio del sonno con pressione atmosferica a livello del mare, e il secondo si è recato in una camera in altitudine con pressione atmosferica simile a quella uno trovato. Negli aerei ad alta quota, scrive Tcom.ime. In ciascun gruppo, 12 partecipanti hanno dormito per quattro ore dopo aver consumato alcol, che equivale a due lattine di birra o due bicchieri di vino. Gli altri 12 di ciascun gruppo dormivano senza bere alcolici.
La frequenza cardiaca aumenta e l’ossigeno diminuisce

L’esperimento ha avuto una pausa di due giorni, poi i ruoli dei partecipanti sono stati invertiti: chi beveva alcolici prima di andare a letto andava a dormire senza bere alcolici e viceversa.

READ  Il numero di casi di malattie sessualmente trasmissibili è stato più elevato nella prima metà del 2023

Lo studio ha rilevato che i partecipanti che hanno bevuto alcolici prima di dormire nella camera in altitudine, la loro saturazione di ossigeno nel sangue è scesa in media all’85%. La loro frequenza cardiaca è salita a una media di circa 88 battiti al minuto, il che probabilmente ha compensato i livelli di ossigeno più bassi.

In confronto, lo studio ha scoperto che coloro che bevevano alcol prima di andare a letto a livello del mare avevano la saturazione di ossigeno nel sangue ridotta al 95% e la frequenza cardiaca aumentata a 77 battiti al minuto.

Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, la saturazione di ossigeno nelle persone sane varia solitamente tra il 95% e il 100%. Gli esperti affermano che un tasso di saturazione di ossigeno inferiore al 90% è motivo di preoccupazione.

“Siamo rimasti sorpresi nel vedere che l’effetto era così forte”, ha detto il medico. Eva Maria Elmenhorst, una delle autrici dello studio. “Per favore, non bere alcolici a bordo.”