QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Più di 600.000 fiamminghi hanno già ricevuto un Jobbonus  un lavoro

Più di 600.000 fiamminghi hanno già ricevuto un Jobbonus un lavoro

Nelle Fiandre, 614.487 lavoratori che guadagnano non più di 2.500 euro al mese hanno ricevuto premi per il loro lavoro. Lo dimostrano i dati richiesti dal deputato fiammingo Tom Ongina (Open VLD) al ministro del Lavoro Jo Bruns.

Coloro che lavorano nelle Fiandre e guadagnano non più di € 2.500 al mese hanno diritto al Flemish Work Bonus. Ciò equivale a 600 euro netti. La ricompensa del lavoro era un punto di contesa per i liberali fiamminghi. “Con il Job Reward vogliamo premiare coloro che lavorano meglio. La differenza tra lavorare e non lavorare deve essere maggiore per far lavorare più persone”, afferma Ongina.

Il bonus lavoro viene assegnato automaticamente. Le prime lettere sono uscite all’inizio di novembre. Nel frattempo, 614.487 persone hanno ricevuto la ricompensa per aver lavorato in proprio.

In totale, il governo fiammingo ha già pagato quasi 176 milioni di euro a rate. Con 176.181, la provincia di Anversa fornisce il maggior numero di beneficiari, seguita dalle Fiandre Orientali (142.409). La maggior parte dei beneficiari ha un’età compresa tra i 25 ei 50 anni. Hanno ricevuto un importo medio di € 290 sul loro conto.

Esame del settore dei servizi e del lavoro interinale

Molti dei beneficiari lavorano nel settore dei buoni servizio e nel settore del lavoro interinale, dove rispettivamente il 33,82% e l’11,83% dei lavoratori del settore di riferimento percepiscono una retribuzione da lavoro. Per i controlli di servizio, ciò riguarda circa 150.000 dipendenti. I salari lì sono spesso più bassi che altrove. Pertanto, la ricompensa per il lavoro è un buon reddito aggiuntivo per queste persone”, afferma Ongina.

READ  Azioni e Bitcoin in rosso a causa dell'imminente bancarotta del gigante immobiliare cinese Evergrande | Soldi

Circa 730.000 persone hanno ricevuto una ricompensa per il loro lavoro. Ciò significava che più di 100.000 lavoratori fiamminghi dovevano ancora riscuotere i loro bonus.

La collezione sarà ampliata da quest’anno in poi. Il salario minimo lordo mensile passa da 1.800 a 1.950 euro, il limite massimo da 2.500 a 2.900 euro. Di conseguenza, circa 900.000 lavoratori fiamminghi riceveranno un premio di lavoro alla fine di quest’anno.

Leggi anche:

L’Unione europea e l’area dell’euro sfuggono alla prevista recessione

1 salariato su 5 trova lavoro dopo un anno: “Lasciare che occupino posti vacanti non è una soluzione”