QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Possiamo vedere molte “stelle cadenti” questa settimana!

Possiamo vedere molte “stelle cadenti” questa settimana!

Voto dell’utente: 5 / 5

Dicembre non è conosciuto solo come Natale o Capodanno, ma è anche il mese in cui possiamo goderci gli splendidi sciami meteorici delle Geminidi, che conosciamo colloquialmente anche come “stelle cadenti”. Gli esperti descrivono lo sciame meteorico delle Geminidi come uno degli sciami meteorici annuali più attivi e anche più belli, per il quale vale sicuramente la pena affrontare le notti fredde. Queste meteore possono essere viste ogni anno tra il 9 e il 19 dicembre. Il momento clou dello sciame meteorico annuale di quest’anno avrà luogo giovedì 14 dicembre e quest’anno le condizioni sono particolarmente favorevoli!

Poiché il radiante (il punto nel cielo da cui compaiono le meteore) è sempre molto alto nel cielo durante il picco, il numero di meteore può salire fino a più di 100 meteore all’ora in condizioni ideali. Con tempo sereno, puoi vedere dozzine di meteore all’ora di notte nei giorni precedenti o successivi. Quest’anno, le condizioni durante il periodo di punta sono favorevoli poiché la debole mezzaluna non interferisce. Intorno alle 2:30 ora belga (15 dicembre), la luminosità dello sciame meteorico delle Geminidi è di circa 70 gradi sopra l’orizzonte nella costellazione dei Gemelli. Il momento migliore per uscire è dopo le 00:45 (15 dicembre). Si stima che quest’anno si potrebbero osservare fino a 80 meteore all’ora. Quando il tempo è sereno, si consiglia vivamente di guardare il cielo stellato nel parco o in un luogo buio.

Illustrazione: Daisy Dobrijevic/Il futuro

Dall’asteroide 3200 Phaethon

La maggior parte degli sciami meteorici si formano quando la Terra attraversa l’orbita di una cometa. Questo è diverso con Gemini perché questi meteoriti provengono dal grande asteroide 3200 Phaeton, lungo cinque chilometri. Quando la Terra attraversa l’orbita dell’asteroide 3200 Phaeton, appaiono diversi meteoriti che sembrano provenire dalla costellazione dei Gemelli. I Geminidi sono spesso molto veloci e luminosi e hanno percorsi più brevi rispetto ad altri meteoriti. La velocità media di questi meteoriti è di circa 36 chilometri al secondo (129.600 chilometri all’ora), sono spesso di colore giallastro e spesso hanno percorsi brevi. Le meteore vengono spesso chiamate colloquialmente “stelle cadenti” poiché la stella sembra “cadere” rapidamente verso il basso. Molto tempo fa, quando tali fenomeni non potevano ancora essere spiegati, una stella cadente era considerata un presagio di eventi futuri. Si tratta infatti di piccolissimi pezzi di roccia e detriti, l’asteroide 3200 Phaeton, che entrano nell’atmosfera terrestre ad alta velocità, per poi evaporare a un’altitudine compresa tra 80 e 120 chilometri. A differenza di altri sciami meteorici, le meteore Geminidi furono viste per la prima volta solo nel 1862, rendendolo uno sciame meteorico molto “giovane” dal punto di vista astronomico. In confronto, i meteoriti delle Leonidi sono stati osservati dal 902 d.C. e le “stelle cadenti” conosciute come Perseidi furono descritte per la prima volta già nel 36 d.C.

READ  Swarovski sceglie RISE con SAP

Come osservare le meteore?

Per osservare le “meteore” o meteore, non sono necessarie attrezzature speciali come un costoso telescopio. Sono sufficienti solo vestiti caldi, una brandina o una sedia a sdraio e un luogo con poco o nessun inquinamento luminoso. Quindi un campo aperto lontano dalla città è il luogo ideale. Di solito è sufficiente guardare nudo il cielo stellato per circa quindici minuti per vedere una o più “stelle cadenti”. Assicurati di avere una visione chiara della bellissima cupola scura del cielo e lascia che i tuoi occhi si abituino all’oscurità per circa quindici minuti. Una mappa stellare o un’app di astronomia sul tuo smartphone è sempre utile se vuoi sapere dove si trova la costellazione di Perseo e non guardare troppo la luce intensa del tuo smartphone!