QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Previsti aumenti significativi dei prezzi nei prossimi mesi: ‘Rischio recessione molto realistico’

Il presidente della Voka Hans Maertens © BELGA

Le aziende fiamminghe prevedono significativi aumenti dei prezzi nei prossimi mesi. Lo dimostra un nuovo sondaggio condotto da Voka, la rete commerciale fiamminga. La combinazione di crescenti problemi di approvvigionamento e costi sorprendentemente elevati per energia, materie prime e salari sta mettendo a freno la nostra economia. “Il rischio di una recessione nei prossimi mesi è molto reale”, avverte Foca.

GVfonteBELGA

Un sondaggio Voka condotto all’inizio di questa settimana tra 600 aziende fiamminghe ha mostrato che l’86% delle aziende dichiara che le loro forniture sono esaurite. I costi di input sono oggi superiori del 41% rispetto a 6 mesi fa. Le aziende prevedono un ulteriore aumento del 33% dei costi di input nei prossimi mesi. Di conseguenza, le aziende si aspettano che i loro prezzi di vendita aumentino in media del 10% nei prossimi mesi. Negli ultimi sei mesi, i loro prezzi di vendita sono già aumentati in media del 12,5%.

La combinazione di problemi di approvvigionamento e aumento dei costi sta causando un evidente impatto negativo sulle attività delle aziende fiamminghe. Per tutto il 2022, le aziende prevedono un impatto medio del -8%. Le aziende riferiscono che i piani di investimento per i prossimi due anni saranno rivisti al ribasso in media del 9%. Uno su sei interrompe le nuove assunzioni. Insieme ai segnali di una recessione globale, ciò significa che una recessione nei prossimi mesi è anche uno scenario realistico per la nostra economia.

Questa crisi avrà un impatto significativo sull’economia dopo la crisi del Corona, che non è stata ancora completamente digerita. Rischiamo di entrare in recessione. Foca invita le parti sociali federali e il governo a sedersi. Ora devono essere adottate misure per rallentare gli aumenti salariali e arginare la spirale dell’inflazione”, afferma Hans Mertens, CEO di Voca.

“Se vediamo deragliare il nostro ostacolo al costo salariale, le conseguenze saranno terribili. Le aziende avranno problemi e questo rischia di avere conseguenze sulle nostre esportazioni, sui nostri investimenti e quindi anche sulla nostra occupazione. Il dibattito fondamentale sull’aumento vertiginoso dei costi salariali sta diventando più urgente che mai. Non dovrebbe essere Modificare il meccanismo del puntatore e saltare sul puntatore è un tabù a questo proposito. “

READ  Bitcoin in leggera ripresa, altcoin come Ethereum, Cardano, Solana, Polkadot etc sono in aumento » Crypto Insiders