QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Quarto arresto in un’indagine mortale per accoltellamento …

In Francia, una quarta persona è stata arrestata sabato durante le indagini sull’attacco mortale a una poliziotta a Rambouillet. Sarà un parente del colpevole. Una casa è stata perquisita nella sua casa a Seine Saint-Denis.

Un poliziotto di 49 anni e madre di due figli è stata uccisa venerdì pomeriggio da un tunisino che l’ha pugnalata due volte alla gola. L’autore è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco dagli agenti subito dopo l’attacco.

Nelle indagini sul terrorismo in Francia, è comune che le persone vengano arrestate vicino ai principali sospettati per essere interrogate.

Venerdì tre sospetti sono già stati arrestati: Il padre del colpevole e due persone che vivevano in lui. Il loro interrogatorio è continuato sabato. Ora un altro uomo è stato arrestato, ma non si sa ancora quale sia il suo rapporto con l’autore.

Il trentaseienne tunisino Djamel Gorshin vive in Francia dal 2009 e ha lavorato come addetto alle consegne di pacchi. Non era noto alla polizia o ai servizi di intelligence. Secondo il capo dell’unità antiterrorismo francese, l’autore era un movente terroristico.

La famiglia di Al-Tunisi lo ha descritto come un uomo depresso seguito da uno psichiatra in Francia. Uno dei suoi parenti ha detto: “Non era particolarmente religioso”.

La madre dell’uomo è stata portata in ospedale dopo aver appreso cosa era successo.

Visita Macron

E dopo che il presidente francese Macron aveva già condannato Macron su Twitter venerdì, sabato ha fatto visita al marito e ai parenti della vittima. In precedenza aveva visitato il capo della polizia di Rambouillet “per mostrare sostegno a lui e a tutti gli altri agenti di polizia”.

READ  Uno studente è stato armato di proiettili della polizia e un ufficiale è rimasto ferito ...