QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Regolatore: i belgi pagano somme relativamente elevate per Internet mobile e fisso – IT Pro – Notizie

Rispetto ai paesi vicini, i belgi pagano cifre relativamente elevate per i servizi di telefonia mobile, Internet fisso e pacchetti di telecomunicazioni. I prezzi in Belgio sono relativamente alti, soprattutto per i pacchetti più grandi o per gli abbonamenti di telefonia mobile con pochi o molti dati. Questo è ciò che dice BIPT.

Istituto belga dei servizi postali e delle telecomunicazioni Ha confrontato i prezzi dei fornitori di telecomunicazioni belgi Con prezzi di fornitori olandesi, francesi, tedeschi, lussemburghesi e britannici. Questo sondaggio annuale mostra che il Belgio è “generalmente caro per i servizi mobili, i pacchetti Internet fissi e le telecomunicazioni”.

Per quanto riguarda gli abbonamenti di telefonia mobile, gli operatori belgi occupano una “posizione intermedia” tra gli “abbonamenti medi” con un pacchetto dati compreso tra 20 GB e 70 GB. Per i pacchetti dati più piccoli o più grandi i prezzi sono “significativamente più alti che in tutti i paesi vicini”.

In termini di internet fisso, il Belgio è “significativamente più costoso” di Francia e Regno Unito, con l’avvertenza che questi due paesi offrono i servizi internet fisso più economici di tutti. Il Belgio è relativamente economico per quanto riguarda i piccoli pacchetti, soprattutto grazie all’offerta di Scarlet di 30 canali TV, una velocità internet fissa di 50 Mbit/s e collegamenti telefonici fissi. Anche qui, con l’aumento delle esigenze dei clienti, i belgi pagheranno sempre di più rispetto ad altri paesi.

BIPT afferma che i fornitori hanno aumentato i prezzi nell’ultimo anno, citando come motivo l’aumento dell’inflazione. Inoltre i fornitori di servizi nel mercato della telefonia mobile hanno aumentato il pacchetto dati. Inoltre, l’autorità di regolamentazione afferma che quest’anno Orange è passato da concorrente a attore affermato, perché l’offerente ha aumentato notevolmente i suoi prezzi, proprio come i concorrenti. Se anche DIGI, il quarto fornitore del Belgio, iniziasse a offrire servizi fissi, ciò potrebbe, secondo BIPT, rilanciare le dinamiche concorrenziali nel mercato dei servizi fissi.

READ  Ancora una volta lunghe file per i frequentatissimi Kazo Camps | Locale